Utente 365XXX
Buongiorno DOttori, scrivo perché vorrei avere un vostro consiglio.
Da Tc risulta quanto segue:
Tc rachids cervicale smdc, 2 livelli
Artefatti da indurimento del fascio degradano fortemente la qualità delle immagini da C5 aC7.
Incipienti alterazioni degenerative di spondiloartrosi intersomatica ed interapofisaria.
Lieve riduzione in ampiezza dello spazio vertebrale di C4-C5; alcune focali protusioni discali posteriori , svasate di qualche millimetri rispetto al muro somatico posteriore, soprattutto in C4-C5 e C6-C7, che determinano lieve impronta del profilo anteriore del sacco durale ma senza evidenza di conflitti ganglio-radicolari.
Sostanzialmente conservata l ampiezza del canale vertebrale.
TC RACHIDE LOMBOSACRALE SMDC, 2LIVELLI.
Incipienti alterazioni degenerative di spondiloartrosi intersomatica ed interapofisaria.
Ridotto in ampiezza lo spazio intervertebrale di L5-S1 dove si evidenzia focale protusione discale posteriore mediana-paramediana sinistra che comprime le strutture del sacco durale sul versante sinistro.
Ulteriori protusioni discali ma a più ampio raggio in L3-L4 ed L4-L5, che improntano la superficie anteriore del sacco durale e impegnano i forami di coniugazione, in assenza di franchi segni di conflitti ganglio-radicolari.
Non lesioni ossee.
Conservata l ampiezza del canale vertebrale.
Sono andata dal fisiatra che mi ha prescritto 10 sedute di tens alle gambe e 10 sedute di laser sia alla cervicale che lombare.
Inoltre mi ha prescritto un bustino crossover 19 per quando lavoro.
Prendo cura farmacologica con orudis e alasod.
Inoltre il fisioterapista guardando le immagini della tac , mi ha comunicato che c è la rettilinealizzazione sia del rachide cervicale che lombosacrale.
Ora la mia domanda è questa : sono corrette le cure farmacologiche e le terapie che dovrei iniziare ?
Grazie , in anticipo per la risposta .....
[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile signora, lei è cosi giovane, ma ha una " colonnaccia vertebrale"........ diciamo cosi.
Infatti ha un rachide affetto da multiple discopatie con plurime protrusioni discali.
Certamente , stando ai referti dell'esame tac, il trattamento non è chirurgico, ne lei riferisce nulla della sua sintomatologia clinica .

Ma perchè esegue esami TC e non la RMN che è certamente piu' indicativa e migliore visualizzatore delle parti molli come disco, radici e midollo?
Esegua una rmn del rachide lombo sacrale

Poi è esatto che faccia dei cicli prolungati di fisiochinesiterapia mirata e specifica oltre a terapia farmacologica, ma la esegua la terapia farmacologica solamente al bisogno, ovvero in una fase acuta .

Eviterei senz’altro il busto, anzi è l’attività motoria specifica, è l’attivazione del rachide che deve intensificare

Solo il movimento le da valida terapia, non certo l’immobilizzazione del rachide .

Poi dovrebbe eseguire cicli di vari e piu’ completi presìdi di terapia fisica ; ginnastica medica e massoterapia, ionoforesi e tens ma non alle gambe ma al rachide lombo - sacrale.

Cordiali saluti
alessandrocaruso.me@katamail.com