Utente 911XXX
Premettendo che sono circonciso dall'eta' di 9 anni e che questo provoca secchezza del glande, ho notato da circa un anno la desquamazione del glande, appunto, dapprima in maniera lieve, adesso in modo piu' accentuato. da circa sei mesi invece soffro di arrossamento e desquamazione dello scroto con prurito persistente che non mi permette di resistere a grattarmi accentuando il problema. La mattina rinvengo nelle mutande un accumulo di forfora fine bianca ed in grande quantita'. Ho provato di mia iniziativa dapprima Katoxyn ma niente ed in seguito A-derma. Nessun risultato. Di cosa potrebbe trattarsi? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

queste situazioni caratterizzate da prurito provocato allo scroto e desquamazione richiedono l'uso di creme antistaminiche , di resistere alla tentazione di grattarsi e di farsi vedere da un dermatologo
cari saluti
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
beh direi che certamente l'unico in grado di aiutarLa in maniera fattiva non può che esere uno specialista in Dermatologia. Strano che nessuno, ed in particolare mi riferisco al Suo medico di Base, non abbia già provveduto ad indirizzarLa in questa direzione. Sarà sempre lo specialista di cui sopra che potrebbe scartare l'ipotesi di una parassitosi.
Per qualsiasi ulteriore chiarimento ed informazione, nell’ovvio rispetto della Sua riservatezza e dell’Etica professionale medica, può senz’altro contattarmi all’indirizzo di posta elettronica del sito Medicitalia.
Affettuosi auguri per la pronta risoluzione del Suo problema e per il prossimo nuovo anno.
Cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO