Utente 659XXX
Buonasera,
a seguito di dolori a stomaco e pancia ho eseguito, su consiglio di un internista, una gastroscopia con biopsia a stomaco e intestino. Appena fatta la gastroscopia mi è stato detto di avere un reflusso gastroesofageo e l'intolleranza al lattosio, per cui mi è stata consigliata una dieta appropriata.
Riporto di seguito sia l'esito della gastroscopia che della biopsia, perché vorrei capire meglio se ci sono altre cose oltre quelle già comunicate (l'internista al momento è in ferie).
In particolare vorrei saper se c'è intolleranza al glutine, visto che sono costretta a seguire una dieta priva di glutine perché se ne mangio mi sento male (diarrea, crampi addominali, flautolenza).
La gastroscopia è stata fatta seguendo una dieta povera di glutine.
Esito gastroscopia: IPEREMIA DELLA MUCOSA ESOFAGEA AL TERZO INFERIORE. GIUNZIONE SQUAMO-COLONNARE RISALITA RISPETTO ALL'IMPRONTA DELLO IATO. PARETI GASTRICHE BEN DISTENSIBILI RIVESTITE DA MUCOSA CHE MOSTRA SEGNI DI FLOGOSI.PILORO NORMALE. MODICA DUODENITE IN PRIMA PORZIONE, NULLA IN SECONDA PORZIONE. BIOPSIA PER TEST RAPIDO MALASSORBIMENTO LATTOSIO: POSITIVO +++.
Esito Biopsia Intestinale: FRAMMENTI DI MUCOSA DEL PICCOLO INTESTINO CON VILLI NON ORIENTATI E FRAMMENTATI; I VILLI VALUTABILI SONO NORMOCONFORMATI.
Esito Biopsia Stomaco: FRAMMENTO DI MUCOSA GASTRICA DI TIPO FUNDICO E FRAMMENTO DI MUCOSA RIFERIBILE A GIUNZIONE GASTRO-DUODENALE SEDE DI FLOGOSI CRONICA FOCALMENTE ATTIVA. POSITIVA LA RICERCA DI BACILLI MORFOLOGICAMENTE COMPATIBILI CON HP CON COLORAZIONE GIEMSA.
Mi aiutate a capire cosa ho? Come mai se mangio alimenti con glutine sto così male?
Grazie, Elisa.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Lucia Rappelli
20% attività
0% attualità
12% socialità
MASSA (MS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
l'esito della gastroscopia è indicativo per una malattia da reflussogastroesofageo con esofagite.Ha un intolleranza al lattosio e positiva è la ricerca dell'helicobacter pylori.
Per quanto concerne la celiachia,la biopsia è negativa,anche se solitamente si esegue la gastroscopia con relativa biopsia dopo aver fatto un bel carico di glutine e non una dieta priva. Quindi se i sintomi dovessero continuare le suggerirei di ripetere l'egds dopo aver fatto per qualche mese una dieta con glutine.
Un altro dato che rilevo dalla biopsia è la positività al batterio h.pylori che dovrà eradicare con una terapia a base di antibiotici ed inibitori di pompa protonica.Per la malattia da reflusso sicuramente lo specialista al quale si è rivolta le avrà dato la terapia appropriata alla quale aggiungerei la dieta e uno stile di vita idoneo (vedi i consigli per la malattia da reflusso gastroesofageo: alzare la testata del letto di almeno 15 cm,evitare di portare cinture strette al punto vita,pasti piccoli e frequenti,non coricarsi subito dopo i pasti,evitare tutti gli alimenti che danno acidità quali menta,ciocolata,caffè,thè,pomodoro e fumo etc.etc.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 659XXX

Iscritto dal 2008
Gent.ma dott.ssa Rappelli,
grazie per la risposta.
Per l'HP devo parlarne con lo specialista perchè domani inizio la terapia per fare l'ICSI a metà settembre e quindi non so se posso curare l'HP con l'antibiotico.
Al momento avverto bruciori solo se mangio verdure crude; può dipendere dal reflusso?
Quanto alla dieta, cosa devo eliminare per il lattosio?
E' necessario che verifico altre allergie alimentari che possono sorgere insieme al lattosio?
Un'ultima domanda: dato che assumo Eutirox, alcuni colleghi mi hanno detto che devo sostituirlo, è vero?
Grazie ancora per la disponibilità.
Buona giornata,
Elisa.
[#3] dopo  
Dr.ssa Lucia Rappelli
20% attività
0% attualità
12% socialità
MASSA (MS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Rispondendo alla sua prima domanda,le suggerisco di farsi dare dal suo specilista la lista degli alimenti che possono dare sintomi da reflusso.Tra le verdure ad esempio il pomodoro determina comparsa dei sintomi.
Seconda risposta,la dieta per l'intolleranza al lattosio consiste nell'eliminare latte e/o derivati specialmente formaggi molli,panna,gelati etc.Può invece assumere latte ad alta digeribilità come lo ZIMYL o altri e formaggi ben stagionati e yogurth.Potrebbe altrimenti assumere 10 gtt di enzima lattasi prima di assumere latte e/o derivati.In tale modo faciliterebbe il ripristino della funzionalità.
Terza risposta,mi fermerei a queste diete prima di intraprendere lo studio di altre intolleranze alimentari che le complicherebbero ancora di più l'alimentazione.
Quarta risposta,perchè dovrebbe sostituire l'EUTIROX? Ne parli con l'endocrinologo che glielo ha prescritto,che sicuramente concorderà.
Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Utente 659XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottoressa, ne parlerò con il gastroenterologo che mi segue.
Per l'Eutirox, mi hanno detto che potrebbe contenere lattosio.
Comunque lo chiederò all'endocrinologa.
Cordiali Saluti
Elisa.