Utente 361XXX
Buonasera,
Sono una ragazza di 25 anni e nell'arco degli ultimi mesi ho presentato i seguenti sintomi riconducibili a una probabile allergia:

1) Difficoltà nella respirazione (era come se avessi i polmoni "indeboliti"), calo della pressione sanguigna dopo una tintura per capelli. Non ho assunto nulla perchè non sospettavo minimamente che si potesse trattare di una sorta di reazione allergica

2) Stessi sintomi, ma con in più prurito e bruciore in corrispondenza del cuoio capelluto con un'altra tintura di un'altra marca, a distanza di un mese. Stavolta assumo su prescrizione medica bentelan 1 mg e tinset per 4 giorni

3)domenica scorsa, a distanza di due settimane circa dall'ultimo episodio allergico, mi sveglio ricoperta di bolle su tutto il corpo che prudono e bruciano e con le labbra gonfie. Questa volta assumo 2 mg di bentelan e tinset. Stavolta non avevo fatto tinture, probabilmente è stato qualcosa che ho mangiato. Avevo abusato di cioccolata e di nocciole la sera prima, ma erano alimenti che non mi avevano mai dato problemi. Si può diventare allergici a un alimento anche se prima non lo si era?

4) Aggiungo che da molti anni soffro di una rinite cronica, e mi fu detto da un otorino che probabilmente è di natura allergica

Il mio medico mi ha detto che se non individuo l'allergene potrei avere una reazione molto violenta alla prossima esposizione. Questo mi ha spaventato e sto cercando di capire dove fare delle prove allergiche, ma sul sito del policlinico ho letto che testano massimo per 12 allergeni, e nel miglior centro privato che ho trovato massimo per 60 (e nessuno di quelli elencati lo ritengo responsabile).
Dove posso effettuare test specialistici, ovvero per sostanze che si trovano in tinture e in alimenti che non siano i prick test standardizzati? Sono della provincia di Napoli.
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
149046

Cancellato nel 2014
I TEST ALLERGOLOGICI INDICATI DEVONO ESSERE DECISI DALL'ALLERGOLOGO SULLA BASE DI UNA PRELIMINARE VISITA SPECIALISTICA. LE CONSIGLIO QUINDI DI ESEGUIRE UNA VISITA SPECVIALISTICA DA ALLERGOLOGO-IMMUNOLOGO CLINICO.