peli  
 
Utente 355XXX
Buongiorno dottori,
ho 23 anni, e da quando ne avevo 18-19, ho un problema di peluria alla schiena e spalle che mi provoca non pochi complessi. La peluria non è eccessiva, ma è comunque evidente e piuttosto antiesetica. Dallo scorso febbraio ho pensato di risolvere il problema con trattamento a luce pulsata in un centro NoMasVello della mia zona, e dopo 8 sedute (dove sembrava che tra una e l'altra ci fossero sempre meno peli), e circa 1000 euro spesi, non appena interrotto il trattamento, dopo due mesi e mezzo, mi ritrovo praticamente la stessa peluria di prima. Magari leggermente più sottile, ma a livello davvero impercettibile. E' da mesi, anzi anni, da ancora prima che iniziassi persino il trattamento, che cercavo in rete un metodo depilatorio definitivo. Il risultato è che non ci capisco francamente più nulla. Poiché non parliamo nè di filosofia nè teologia, ma di qualcosa che dovrebbe essere ormai appurato, mi aspettavo chiarezza. E invece noto con sconforto che esistono due scuole di pensiero. Medici che affermano testualmente che:

"La depilazione definitiva è assolutamente impensabile e irrealizzabile. La dicitura «definitiva» ha solo una finalità commerciale, ovvero convincere la persona a sottoporsi al trattamento di eliminazione dei peli.
A tal proposito, non è corretto pensare ai propri peli come se fossero degli oggetti che non ci servono più e dei quali è possibile disfarsi per sempre. Inoltre, ci sono aree del corpo, quali le ascelle, il pube, le areole mammarie, il dorso e il volto dove il ciclo pilifero è intrinsecamente controllato dalla secrezione ormonale individuale. Proprio, per questo motivo è impensabile eseguire l'eliminazione definitiva dei peli dal volto di uomo se contestualmente non vengono assunti farmaci che neutralizzano tale influenza ormonale. Pertanto, l'aggettivo definitivo non è corretto e deve essere sostituito da permanente, ovvero il risultato ottenuto permane per un certo periodo di tempo sui follicoli attivi trattati. Dopo un corretto ciclo di trattamento, in alcuni soggetti i risultati ottenuti possono perdurare anche per più di un anno. Tuttavia, sono necessarie cicliche sedute di mantenimento, ogni 2-5 mesi, per consolidare tali i risultati".

E leggo poi di altri medici che affermano che la depilazione definitiva, con scomparsa totale e a vita dei peli che vogliamo eliminare, è assolutamente possibile, basta mettersi un buone mani e usare un macchinario adatto. Di queste due scuole ho ormai letto centinaia di pareri, che mi hanno gettato nello sconforto più totale. Mi rivolgo a voi ormai totalmente scoraggiato e confuso. La domanda (prevedibile) rimane: esiste un metodo di depilazione definitiva che, dopo un ciclo di sedute, consenta alla mia schiena di essere pulita una volta e per sempre senza sedute di richiamo? E se si, quale è il metodo che ottiene più risultati?
Vi prego di aiutarmi.
[#1] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
sicuramente si, dipende solamente dal macchinario utilizzato, A patto che i peli siano scuri. Nessun laser può eliminare peli bianchi.
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 355XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio molto, dottore. Un ultima domanda. Saprebbe consigliarmi, alla luce di sue conoscenze o esperienze, quale è oggi il metodo di epilazione definitiva più efficace?
[#3] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
NOVARA (NO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
le ribadisco, come nella precedente richiesta che, personalmente ritengo diodo e alessandrite i due laser con i migliori risultati.