Utente 347XXX
Salve dottori.. vorrei riportarci quello che mi succede.. premetto che sono una persona molto ansiosa.che ha paura di tutto..la sera mentre sono sdraiata sul letto..mi inizia a far male il petto proprio sotto il seno..faccio rigurgiti.. (rotti) mi sento il cuore a mille..mi sembra di svenire. .mi si gonfiano le vene delle braccia e soprattutto delle mani e come chiudo gli occhi per provare a tranquillizzare e a dormire, li riapro di colpo con la sensazione di calore alla testa e svenire.. è tremo tantissimo, come se avessi tanto freddo ma freddo non è...poi ovviamente le palpitazioni durano..tutto questo è successo alle 23..fino a verso le 4.30 e sono le 6 di mattina che ancora non dormo, perché ho paura di addormentarmi..
Ho fatto la visita cardiologica 4 5 mesi fa ma va tutto bene!
Ora cari dottori vorrei sapere cosa potrebbe essere??
L'ansia fa davvero tutto questo?? Io non ci credo! Vi ringrazio anticipatamente per la risposta!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si, l'ansia può fare tutto questo.....
I suoi sono sintomi non legati tra di loro e non giustificati da problemi cardiaci, che tralaltro non ha, visto la negatività delle indagini fatte. Non sottovaluti l'ansia. La curi e bene, ma per questo ovviamente deve rivolgersi a un bravo psicologo (e se non dovesse essere sufficiente, in caso di necessità di farmaci a uno psichiatra).
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la sua risposta dott Rillo.
Il fatto che prende così all'improvviso è dovuto quindi dall'ansia!! Per le vene delle mani invece? Perché si gonfiano?? Sento tipo lo scorrere del sangue e le vene sono gonfie?? È un problema o è normale??
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile signora
io le posso rispondere per quello che attiene alla mia branca di interesse e le ho già detto che a mio giudizio il cuore non è responsabile di quanto riporta. Capisco che forse per lei non è facile accettare che l'ansia possa determinare il complesso quadro che descrive, ma le assicuro che invece non c'è nulla di nuovo in questi segni e sintomi per chi come lei ne soffre....
accetti con serenità l'aiuto di una figura specialistica (che ovviamente non è quella di un cardiologo) perchè può esserle sicuramente di aiuto...
Cordialmente