Utente 365XXX
Gentili Dottori, ho 22 anni.
Il titolo della mia richiesta è dovuto alle continue extrasistoli a volte quotidiane che mi mandano in panico e mi assale l'ansia. Non so più che fare.
- Ad agosto ho fatto un ecocardio riporto:
Ventricolo sinistro normali dimensioni e spessori conservata cinesi, ventricolo destro nei limiti normocinetico, non dilatazione biatriale.
- Ho fatto diversi ecg nei pronto soccorso riporto l'ultimo ad agosto:
Ritardo di conduzione ventricolare destra, anomalia atrio destro, considerare anomalie biatriali; Ecg di controllo anomalie aspecifiche della ripolarizzazione, transizione anticipata precordiale, anomalia atrio destro.
- Un holter a giugno periodo in cui però, sottolineo, stavo bene e non avevo problemi:
1 prematuro sopraventricolare, 2 ventricolari isolati, 2 prematuri ventricolari, 5 battiti pm, 165 artefatti. Massima bpm 139, media 76, minima 53.
In famiglia da parte di mamma la nonna ha avuto due infarti, un ictus e doveva cambiare una valvola, uno zio ha avuto un infarto e la figlia di una zia è morta a pochi mesi perché non affluiva il sangue a un ventricolo; da parte di papà la nonna ha una valvola ingrandita e la pressione alta.
Che cosa innesca queste continue extrasistoli?
Vorrei fare un holter nuovamente, ma mi hanno detto che è un po' un terno al lotto nel senso che magari capita la giornata in cui ho tante extrasistoli e quella in cui ne ho poche. Non ne esistono di più lunghi delle 24 ore? Negli ospedali pubblici a quanto ho capito, no, quindi dove si trovano?
Sono un po' preoccupata perché questo mese ho avuto due episodi in cui il cuore ha fatto delle pause, poi ha stretto e ha iniziato a battere impazzito per poi pian piano fermarsi e riprendere il ritmo normale oppure a fare un ritmo che consisteva in battere e non battere.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi è improbabile che lei abbia un numero di extrasistoli importante. L'ecocardiogramma è sostanzialmente normale e quindi lei deve considerare benigne le sue extrasistoli. Comprendo le sue paure e il fatto che le avverte soggettivamente in maniera importante, ma è proprio questo il punto...il reale problema è la sua scarsa tolleranza alle extrasistoli e non le aritmie di per sè delle quali soffre. Forse un supporto specialistico psicologico potrebbe esserle di aiuto.
Cordialmente
[#2] dopo  


dal 2014
Dottore grazie prima di tutto della risposta!
Allora io soffro di extra sin da piccola, venivano ogni tanto, praticamente il cuore improvvisamente batteva veloce e forte e poi dopo che si era "sfogato" tornava a battere normale. Mi ci sono abituata.
Il problema è che da settembre, ho delle extra diverse. Sono come sfiati d'aria, mi fanno per un momento mancare l'aria. E ci sono le volte in cui me ne vengono una dietro l'altra. Io soffro di reflusso biliare lieve che mi provoca una gastrite lieve cronica, non so se possa dipendere da ciò.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può essere un fattore di facilitazione...ma non certo l'unica causa. In ogni caso i sintomi che riparta non cambiano il quadro dell'extrasistolia che lei già conosce.
Saluti