Utente 365XXX
Salve volevo avere un info che mi riguarda personalmente. volevo sapere; nell'eiaculazione precoce l'ipersensibilità del glande da cosa può essere dovuta in termini di fattori? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
l'ipersensibilità del glande nell'eiaculazione precoce può essere costituzionale ("congenita"), o può anche essere il risultato di una irritazione/infiammazione del glande ("balanopostite"), più frequente se vi è una fimosi associata. Talora un frenulo breve può essere erroneamente interpretato dall'uomo affetto da eiaculazione precoce come ipersensibilità del glande. Se è affetto da eiaculazione precoce le raccomando una valutazione andrologica diretta.
[#2] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
per ipersensibilità del glande congenita cosa intende precisamente? è comunque risolvibile oppure no?
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Intendo che ci si nasce. Non la si può risolvere, ma la si può gestire o farmacologicamente o mediante terapie comportamentali.
[#4] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
l'ultima cosa e poi la lascio. per ipersensibilità si intende il dolore, il fastidio, oppure il piacere? per terapie comportamentali cosa si intende? e poi l'ipersensibilità congenita può anche dipendere dall'essere stato sempre una persona ansiosa e preoccupata? grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
-per ipersensibilità si intende il dolore, il fastidio, oppure il piacere? Il dolore e il fastidio
-per terapie comportamentali cosa si intende? Percorsi psicosessuologici che applicano strategie comportamentali, morenti a gestire il disturbo, non strettamente a risolverlo;
-l'ipersensibilità congenita può anche dipendere dall'essere stato sempre una persona ansiosa e preoccupata? Direi proprio di no.
[#6] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
ah io credevo che fosse l'eccessivo piacere. io di fastidio e dolore non ne provo. sento solo e subito molto piacere. per questo chiedevo cosa fosse l'ipersensibilità del glande. di fronte a ciò cosa consiglia tenendo presente che sono una persona abbastanza ansiosa?
[#7] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Valutazione andrologica diretta
[#8] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Rispondo alla parte psico/sessuologica e mi unisco al dr. Pescatori.

L’aspetto diagnostico dell’eiaculazione precoce è estremamente complesso, soprattutto per quel che riguarda la riluttanza e riservatezza del paziente e della coppia nell’esporre le proprie difficoltà e disagi sessuali

Andare a tentoni, contribuisce a mantenere in vita la disfunzione, lei è molto giovane, vedrà che con le dovute cure calibrate alla sua storia clinica e sessuale, risolverà una volta per tutte.

Una terapia senza clinici non serve a nulla, la sessualità inoltre non è ginnastica pelvica, ma ben altro...

E’ indispensabile poi, ai fini diagnostici e prognostici, conoscere:
il tempo di latenza dell’eiaculazione intra-vaginale (due o tre spinte o, fuori dall’ambito vaginale), l’esperienza soggettiva della capacità di controllo
L' esperienza di soddisfazione del paziente e della partner
La variabile associata alla preoccupazione ed ansia ed alle dinamiche della relazione di coppia.
Lo storico sessuale del paziente.
La sua memoria corporea disfunzionale.
E tantissimo altro..., ovviamente non online


Ogni tecnica comportamentale, deve essere sempre valutata e progettata per la sua unica e soggettiva storia di vita, emozionale, relazionale e sessuale.

Nelle lettire che le allego in calce troverà parecchi spunti di riflessione ed un canale salute " tutto sull'e.p."






http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3854/Si-http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce-prevenire-l-eiaculazione-precoce-Quell-incontrollabile-fretta-del-piacere
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1358/Eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/963/Eiaculazione-precoce-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3220/Eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/libri/9-eiaculazione_precoce_riflessioni_e_strategie_per_risolvere_il_problema.http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce
[#9] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
Ho avuto l'opportunità di leggere qualche consulto in cui il Dr.Cavallini accennava al fatto che l'ipersensibilità del glande può essere anche dovuta a fenomeni ansiosi. per questo chiedevo informazioni su ciò, essendo una persona particolarmente ansiosa. potete dare conferma su questa cosa? è possibile che l'ansia incida su questa cosa grazie
[#10] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Le abbiamo già risposto di si nelle nostre risposte.

Legga le letture trovera ben chiarito quanto da lei richiesto
[#11] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
http://www.medicitalia.it/consulti/Andrologia/445880/Ipersensibilita-del-glande

Non è chiedendo sempre lo stesso consulto che risolve.
Segua le indicazioni del dr. Pescatori e vada in consultazione
[#12] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
dottoressa volevo semplicemente avere un chiarimento sulle cause dell'ipersensibilità del glande, poiché inizialmente il dottore mi rispondeva dicendo che l'ipersensibilità non poteva essere dovuta da uno stato di ansia. per caso si riferiva alla sola ipersensibilità del glande congenita?
quali possono essere queste cause di ipersensibilità? grazie
[#13] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Le abbiamo già risposto
L'ansia si cura, ma non online
[#14] dopo  
Utente 365XXX

Iscritto dal 2014
questo l'ho chiaramente capito. la mia era semplicemente una domanda destinata a comprendere tutte le possibili cause. non pretendo di risolvere un problema online. è possibile a titolo semplicemente informativo sapere tutte le possibili cause? grazie