Utente 780XXX
Egregi Dottori, Gentilissime Dottoresse
Vi pongo il mio caso, postato in due differenti sezioni.
Ho 30 anni, 1.80 x 80 kg, in salute.
Nel 2003 mi ammalai 2 volte causa tonsille e mi portai un fastidioso dolore alla gola per più di 8 mesi. Visitato dal mio medico curante e poi da un otorinolaringoiatra, dopo aver avuto esito negativo al tampone laringeo, mi suggerì una cura “ricostituente” a base di tre o sei cicli di 10gg di Broncho Vaxom e 20gg di pausa.
La causa scatenante dissero che era l’aria condizionata dell’ufficio ed ammetto che ancora oggi, ambienti chiusi o con aria condizionata mi provocano un leggero fastidio alla gola.
A settembre 2004 inizia la cura e nel successivo 2005 non mi ammalai nemmeno una volta;
nel 2005 non feci il trattamento e nel 2006 mi ammalai ben 4 volte causa tonsille (tampone sempre negativo), così nel 2006 ricomincia il trattamento e ad oggi non ho più avuto problemi di tonsille, se non un leggero dolore (persistente) ogni tanto.
Da notare che è da Maggio 2007 che sono in Germania per lavoro, vicino la Foresta Nera e l’aria è migliore che a Milano, mia città lavorativa.
Parentesi: il medico curante tedesco dice che il Broncho Vaxom va preso per un mese di fila e poi stop! Che ne pensate?
Detto questo da fine 2007 ho una forma di Psoriasi che il mio dermatologo attribuisce alle tonsille, in quanto dice che è una forma lieve che colpisce i bambini.
Le zone colpite da Psoriasi sono le mani (4/5 leggere bolle quasi invisibili, sono più piccole di una puntura di zanzara) e la zona sotto gli occhi (solo la zona delle così dette “borse”) dove fuoriescono delle bolle grosse e gialle, piene di “pus”.
Ovviamente sono orribili, oltretutto per uno come me che ha sempre avuto acne cistica fino a 6/7 anni fa, sono insopportabili.
Il mio dermatologo (bravissimo per me in quanto mi ha curato lui dall’acne cistica) mi prescrisse pastiglie cortisoniche, Diprosalic per le mani e Flixoderm per gli occhi.
Il Diprosalic mai usato (sulle mani non ho quasi nulla) il Flixoderm sembra non dare risultati nonostante lo applichi tutte le sere.
I risultati migliori li ho avuti col sole!
Una settimana al mare di sole, mi ha seccato quelle sotto gli occhi, oltretutto alcune erano scoppiate come “brufoli” e il sole le ha cicatrizzate. Ora ne sono ricomparse alcune e sono orribili da vedere.
Vorrei sapere se scoppiarle può essere dannoso (già fatto in 2 casi, ma parevano brufoli maturi), se fare lampade periodicamente potrebbe aiutarmi (il sole sembrava essere di aiuto), se togliere le tonsille potrebbe eliminarle, se la diagnosi è corretta o opinabile e se suggerite qualche altra cura.
Certo della Vs. attenzione, porgo i miei saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, il rifiorire della psoriasi, effettivamente, sopratutto nella forma guttata può essere ricondotto alla presenza di foci batterici tonsillari(ma non solo ad esempio anche ascessi parodontali mal curati).Il sole nel caso della psoriasi è di estremo aiuto(elioterapia)così come l'esposizione a lampade UVA medicali in associazione o meno all'assunzione di psoraleni(PUVA terapia)che può reperire solo in ambito ospedaliero e non certo nei centri estetici.Per qanto riguarda la correttezza della diagnosi non possiamo che attenerci al Collega che ha potuto visitarla realmente ed è a lui che la invitiamo a rivolgersi per il miglior trattamento terapeutico che è sempre correlato alla gravità della malattia ed alle sue condizioni generali di salute.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 780XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dr. Benini, purtroppo la mia è una forma pustolosa (l'ho scoperto qui http://www.aida.it/psoriasi/checosaelapsoria.html) e devo dire che mi crea qualque problema, in quanto è molto visibile agli altri (sotto gli occhi!). Purtroppo non nego di essere un pò frustrato e sconsolato, anche alla luce di questo:[...] molto rara la localizzazione al viso [...] e [...] La Psoriasi non è una malattia invalidante (tranne alcune forme particolari) anche se la presenza di lesioni psoriasiche in sedi esteticamente rilevanti spesso condizionano i rapporti sociali (determinando imbarazzo, ansia o depressione).
I miei sono molto condizionati.
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Si faccia seguire sempre dallo specialista Dermatologo ed instauri un rapporto di fiducia per poter curare nel migliore dei modi la sua forma di psoriasi, poichè tale patologia risente molto della psiche e il stare il più possibile sereni è la migliore delle terapie.
Le faccio un grosso in bocca al lupo!
[#4] dopo  
Utente 780XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per gli ottimi consigli, buona giornata.