Utente 274XXX
Gentilissimi Dottori,
ho 41 anni e 3 volte la settimana vado a correre molto blandamente la sera dopo il lavoro. Il mio urologo mi ha dato il cialis 10 mg da Prendere 3 volte la sttimana per problemi d'impotenza a seguito di intervento ka prostata. Col cialis va molto bene il rapporto. I rapporti riesco ad averli senza cialis se sono piuttosto frequenti, ma con il mio laoro spesso passano 15 giorni ed è difficile riprendere il tutto.Ho fatto ecocardiogramma e ecosottosforzo ed è tutto nella norma. Prendo per gli attacchi di panico il daparox 10 gocce e l'oncologo mi ha prescritto la melatonina 10 mg a sera. Ieri sera appena ho incominciato questa terapia di ciali avendo avuto un rapporto sessuale la sera precedente si è verifato lo stesso episodio accaduto 2 anni fa.La corsa molto blanda ripeto mi ha dato un attacco di panico, solite sensazioni del cuore in gola, ansia generalizzata, che mi porto stamattina. Cosa mi consigliate, devo prendere solo il cialis all'occasione e per me va bene anche con 5 mg ed evito questi episodi o devo fare altri controlli.Lo stesso attacco lo ebbi 2 anni fa con la solita dose data da un altro andrologo, o può essere il freddo o anche l'umidità.Con il cialis mi viene anche il desiderio di far l'amore senza cialis sembro in andropausa.grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non ritengo che vi sia una correlazione tra l'assunzione di Cialis e l'insorgenza dell'attacco di panico.
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
e allora devo andare da un neurologo
[#3] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Gentile utente,

provo a dare un mio modesto contributo, da un punto di vista psicologico, in relazione al consulto del Collega.

A prescindere dal fatto che la sua Disfunzione Sessuale deve essere accuratamente valutata e presa in carico dall' Andrologo... la prima diagnosi è sempre demandata a lui, anche in relazione al suo vissuto oncologico...
... proverei ad associare/ integrare una valutazione Psicologica, per gli attacchi di panico.

Non bisogna sottovalutare che è un uomo giovane, che ha subito un intervento ka prostata, con tutti i risvolti psicologici, che possono conseguire.

Dai suoi post precedenti noto che l' esperienza del panico la accompagna da diverso tempo e, forse, sarebbe opportuno comprendere i vissuti sottostanti questo disagio, che immancabilmente ci dice che il nostro corpo " grida " aiuto!

Un bisogno di ascoltare i propri vissuti emozionali e i propri bisogni.


Provi a riflettere,

un caro saluto ed un sereno Natale!
[#4] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dottoressa, ma l'ho fatta la psicoterpia cognitiva ma richiede molto tempo e tempo non ne ho lavoro 12 ore al giorno con 2 figli non riesco proprio.grazie
[#5] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Immagino...

Comunque ricordi che, per qualsiasi necessità, anche da un punto di vista economico, può rivolgersi al Consultorio della sua città, dove i colloqui sono gratuiti o soggetti ad un modesto ticket.


Un caro saluto

ed un augurio di cuore...
[#6] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille dottoressa