Utente 365XXX
Egregio dottore sono in cura presso una clinica dentale da circa 7 mesi, nel mese di giugno mi si è gonfiato un dente esattamente il 21 e recandomi presso uno studio dentistico dopo aver effettuato una radiografia questi mi ha detto che doveva asportarmi una cisti mascellare e di conseguenza doveva rifare il ponte che già avevo da circa 16 anni ed io fiducioso ho accettato ed iniziato i lavori.
La cosa strana è che mi hanno asportato la cisti mascellare del dente 23 dove io non avevo mai avuto problemi, però dalla radiografia il dentista ha detto che la cisti era sul 23 ed il dolore lo avevo sul 21 ed era una cosa normale...nel mese di luglio mi asportano la cisti sul 23 e mi applicano 7 punti di sutura e dopo circa due settimane tolgono il ponte vecchio e mi mettono uno provvisorio che và dal 16 al 24. Dopo varie cure il mese scorso mi consegnano il ponte definitivo e dopo circa 15 gg di prova senza fissarlo definitivamente dico al dentista che il dente n° 21 ricomincia a darmi fastidio e sento gli stessi fastidi che che avvertivo prima che si gonfiasse il dente e questi passa la palla al responsabile della clinica che mi ha prescritto una cura canalare monoradicolare del 21 con otturazione semplice che effettuerò tra 10 giorni circa. Ciò che mi preoccupa a parte l'inesperienza del dentista che mi ha curato perché se non lo fermavo io mi metteva il cemento definitivo e poi erano altri dolorini.
Nel gennaio 2014 per deviazione setto nasale associata a ipertrofia dei turbinati ho fatto una tac al maxillo facciale che mi riscontrava: modesto ispessimento della mucosa nasale e sinusale mascellare inferiore associato ad ipertrofia dei turbinati nasali (specie il sn) e a pseudocisti dei seni mascellari( la pseudocisti di maggiori dimensione , localizzata nel seno mascellare sinistro, si estende caudo-cranialmente per circa 13mm,ha base di impianto sul pavimento sinusale ed ha tipico aspetto "a sole nascente".i reperti descritti sono compatibili in prima ipotesi con patologia flogistica.
la domanda che le pongo è questa: è possibile che i dolori sul 21 dipendano da questa cisti riscontrata durante la Tac? Questa cisti può essere pericolosa da chi deve essere asportata dal dentista oppure dall'otorino?
Certo di una vostra gentile risposta le porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
16% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
rispondo alla sua domanda
la cisti non ha nulla a che fare con il 21
spesso sono reperto occasionale questo tipo di cisti che possono essere mantenute sotto controllo nel tempo od asportate da un chirurgo orale esperto o un maxillo facciale o un otorino
cordiali saluti