Utente 359XXX
Salve, sono un ragazzo di 23 anni e soffro dei seguenti problemi:
- alopecia androgenetica, che negli ultimi mesi si sta intensificando
- eiaculazione precoce, sofferta da sempre

Riguardo il primo problema il dermatologo mi ha prescritto il Minoxidil da usare per tre mesi e poi valuteremo gli effetti.
Riguardo l'eiaculazione precoce dopo aver provato senza risultati creme anestetiche come EMLA, mi ha prescritto il Daparox, antidepressivo che ha l'effetto collaterale di aumentare la durata del rapporto, e infatti funziona, ma oramai lo assumo da circa 7 mesi e vorrei eliminarlo e andare alla radice del problema.

Informandomi online ho letto che questi problemi potrebbero essere causati da una qualche patologia associata alla tiroide, quindi sono intenzionato a fare analisi del sangue specifici per la tiroide.
Vorrei un parere o consiglio su cosa fare da voi esperti.

Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non esiste un rapporto di causa/effetto tra un'eventuale patologia tiroidea,tutta da dimostrare,e l'eiaculazione precoce.Infine,non capisco perché ricorrere all'assunzione di un antidepressivi,sfruttandone,magari gli effetti collaterali,piuttosto che seguire una terapia con dapoxetina,unico farmaco in commercio consigliato per l'eiaculazione precoce.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

spero e presumo che il consiglio terapeutico le sia stato dato da un andrologo (pur con il massimo rispetto per il collega dermatologo !) dopo aver verificato che la sua eiaculazione sia veramente precoce e non sia legata d altre patologie o disfunzioni sessuali.
La tiroide con i suoi ormoni "controlla ed influisce" su varie funzioni, anche genitali, ma , in genere, i sintomi di ipertiroidismo sono già clinicamente evidenti.
Circa l'uso con il daparox, provi a sospenderlo gradualmente e veda se i miglioramenti persistono
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 359XXX

Iscritto dal 2014
Salve Dr. Pierluigi e Dr. Diego
io ho semplicemente seguito il consiglio del mio urologo, che mi ha prescritto il Daparox da assumere giornalmente.

Ho provato a diminuire gradualmente l'assunzione di Daparox, ma purtroppo i miglioramenti svaniscono nel giro di pochi giorni.

Il mio desiderio è quello di riuscire ad eliminare il farmaco, e quindi vi chiedo:
quale è il passo successivo da fare?

Il mio medico mi ha consigliato di contattare anche un sessuologo, dato che secondo lui potrebbe essere causato da fattori psicologici.

Grazie in anticipo per i preziosi consigli.
Saluti.