Utente 353XXX
Ciao a tutti ho 18 anni, e da quasi un anno e mezzo (e forse qualcosa in più) che a volte mentre sto seduto, o parlo, o svolgo un movimento, il mio battito cardiaco accelera all'improvviso.

D'altronde la cosa che non capisco, è che quando il battito cardiaco aumenta, mi passa dopo pochi (a volte anche molti) minuti, ma passa in modo strano, cioè mi passa mentre sbadiglio, e mi piego e faccio qualche movimento. (anche se non sempre funziona)

Detto ciò, premetto di aver fatto tutto, ho fatto l'Ecocuore, Holter, prova da sforzo e poi sono andato anche da un cardiologo. E tutto apposto, non ho niente

Ho fatto anche gli esami agli ormoni tiroidei (consigliati dal cardiologo), ma anche qui è tutto normale.

Ma nonostante ciò non riesco a capire a cosa sia dovuto questo. e ciò mi preoccupa, a volte mi mette anche in fissa un pensiero, che tutti hanno sbagliato ed ho qualcosa che non va e che non se ne accorto nessuno (cosa molto improbabile)

Secondo voi cosa può essere?


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buonasera,
dalla descrizione che lei fa non è possibile escludere una tachicardia parossistica sopraventricolare, che tuttavia a quanto ci dice non è stata riscontrata agli esami che ha eseguito.
Sarebbe utile durante un episodio che si recasse in pronto soccorso per registrare un elettrocardiogramma, oppure in un periodo in cui gli attacchi sono più frequenti potrebbe ripetere un holter ecg.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta.

Il problema è che dopo aver fatto tutti questi esami dubito me ne vogliano far fare altri, e d'altronde la c'e sempre il rischio che se mi faccio l'holter può capitare che quel giorno in cui c'e l'ho (l'holter) il battito non accelera è quindi sarà tutto inutile.
E già hanno detto che la causa di questa tachicardia può essere l'ansia.

Sapreste dirmi, siccome oggi il battito è accelerato di nuovo, se questa tachicardia possa essere pericolosa, se non letale, siccome sto iniziando a preoccuparmi nonostante gli esami dicono che non c'e niente.

E sapreste dirmi anche come potrei comportarmi appena mi prende?


[#3] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Qualcuno mi risponda per favore.
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Le ho gia detto che farei l'holter.
Non sapendo di cosa si tratta non si può dire quale impatto possa avere.

Saluti
Alessandro Durante
[#5] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio. Mi scuso per l'insistenza, ma sono molto preoccupato.
Ma ho ultimamente questo problema mi sta divorando, non riesco più a vivere come vorrei, ogni giorno che passa penso a questo problema.

Vorrei porle una domanda, se il cuore è sano e non ci sono patologie cardiache, la tachicardia può far venire un'infarto? Ripeto tenendo conto che il cuore è sano.
[#6] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Deve prima dimostrare che ci sia una tachicardia e di xhe tipo di tachicardia si tratti. Non può fare ipotesi su una cosa non dimostrata.

Saluti
Alessandro Durante
[#7] dopo  
Utente 353XXX

Iscritto dal 2014
Vabbene. Il problema è che sono molto preoccupato nonostante i medici mi hanno detto che non ho nulla, e che devo stare tranquillo, ma è più forte di me, e questo pensiero è diventato ormai un pensiero fisso di tutti i giorni.

Comunque la ringrazio per le risposte. Buona giornata.