Utente 366XXX
Gentili dottori sono ormai due anni che ho questo disturbo che m impedisce di condurre una vita normale.
Premessa: ho sempre fatto sport, da quando ero bambino ma ora da piu di due anni ho smesso proprio per questo motivo.
Noto che il muscolo dorsale sinistro è nettamente ipertrofico rispetto al destro che invece (anche a causa della mia vita sedentaria) è, si puó dire "inesistenste".
Ho difficoltà a riposare la notte: dopo un po di tempo che sono nel letto inizia ad indolenzirsi il dorso della schiena; piu che dolore sembra essere un affaticamento, una continua contrazione muscolare e riesco a trovare un po di sollievo solo dormendo a pancia in su. (Ogni notte da due anni).
Quando sono in piedi ecco il dolore: a precise e ben determinate torciflessioni della schiena mi fulminano delle fitte che quasi mi tolgono il respiro; a volte brevi altre volte invece quando riesco ad individuare la posizione dolorosa per replicare il dolore e cercare di capire avverto il dolore PULSANTE per qualche secondo. Il problema è che la localizzazione del dolore è impossibile.. Lo avverto tra la schiena e la parete addominale a sinistra o addirittura nei pressi dello stomaco. Non riesco piú a sopportarlo, anche perche ho il pensiero fisso che a determinati movimenti ho queste fitte e di conseguenza non riesco a rilassarmi stando sempre in "allerta".
P.s. Ho sempre sofferto sin da bambino lo stare in piedi fermo.

Anni fa (circa 7) mi sono sottoposto a degli esami radiologici per dei concorsi e si è evinto:

Atteggiamenti scoliotici dorsali e lombari
Sacralizzazione ultima lombare
Due schisi sacrali
Bacino piu basso a sinistra di 2 cm

Da allora non ho piu fatto esami o visite ortopediche.
Vorrei capirci qualcosa

Ringrazio in anticipo a voi tutti.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Fulvio Di Cosmo
24% attività
4% attualità
8% socialità
PORDENONE (PN)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,
credo che nulla si possa dire senza averla visitata.
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio Dottore per la celere risposta.

Dunque mi consiglia una visita specialistica presso un ortopedico, un fisiatra oppure è indifferente?

Grazie ancora.