Utente 366XXX
Salve. Mi è stata diagnosticata alla prima visita una ipercolesterolemia familiare dal cardiologo con conseguente prescrizione di statine. L'unico mio fattore di rischio è il colesterolo elevato: 255 totale, 177 LDL (HDL 42). Non sarebbe preferibile un tentativo preliminare di agire su alimentazione e attività fisica prima di decidere di ricorrere definitivamente alle statine? Ho paura degli effetti collaterali a lungo termine di questi farmaci soprattutto se questi non fossero strettamente necessari nel mio caso. Grazie mille. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se è una ipercolesterolemia familiare è giusto che le vengano prescritte statine.
Chi le assume ha una riduzione della possibilità di infarto ed ictus di circa il 30%
Arrivederci