Utente 366XXX
Salve. Mi è stata diagnosticata alla prima visita una ipercolesterolemia familiare dal cardiologo con conseguente prescrizione di statine. L'unico mio fattore di rischio è il colesterolo elevato: 255 totale, 177 LDL (HDL 42). Non sarebbe preferibile un tentativo preliminare di agire su alimentazione e attività fisica prima di decidere di ricorrere definitivamente alle statine? Ho paura degli effetti collaterali a lungo termine di questi farmaci soprattutto se questi non fossero strettamente necessari nel mio caso. Grazie mille. Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se è una ipercolesterolemia familiare è giusto che le vengano prescritte statine.
Chi le assume ha una riduzione della possibilità di infarto ed ictus di circa il 30%
Arrivederci