Utente 364XXX
Gentili dottori, ieri ho effettuato l'intervento di frenuloplastica consigliatomi dall'urologo per risolvere il mio problema di frenulo breve, che pur permettendomi una totale scopertura del grande, mi dava comunque fastidio durante i rapporti. Ad un giorno dall'operazione da un punto di vista della sensazione di dolore va più che bene, meglio di come pensavo. Ciò nonostante ci sono alcuni aspetti che non mi fanno stare del tutto sereno:
1) Stamattina al risveglio andando ad urinare mi sono accorto che un punto si era staccato, presumo per via dell'erezioni mattutine; ho notato il filetto del punto libero sulla punta del glande senza però capire da quale zona si sia staccato, in quanto ad un'analisi visuale non si nota una zona particolare della ferita aperta o che perde sangue. Mi devo comunque preoccupare per la caduta di questo punto?
2) L'aspetto della zona in cui sono i punti non mi piace molto. Sulla parte finale del prepuzio, quella a contatto con l'esterno c'e' tipo un accumulo di pelle, quasi a formare una pallina, che se dovesse rimanere così sarebbe sinceramente antiestetica. Poi se provo a scoprire il glande il frenulo allungato ora appare molto irregolare e poco sottile. E' normale? E' dovuto soltanto al fatto che sono solo al primo giorno? ...ieri l'urologo mi tranquillizzato dicendomi che l'operazione era ben riuscita.
3) Ora il prepuzio (esuberante prima dell'intervento, ma non al punto da creare ostacoli) mi appare più stretto e meno elastico di prima, quasi come se a causa delle cuciture fosse diventato meno aperto. Per scoprire il glande, ovviamente senza erezione, faccio un pò di fatica, anche per via del frenulo allungato e pieno di punti, che sta sotto al prepuzio. Può essere una conseguenza solo temporanea?
4) Per disinfettare mi è stato detto di sciacquare due volte al giorno con acqua ossigenata, evitando il contatto con l'acqua di rubinetto per sei giorni, senza usare prodotti di altro tipo, a parte un antibiotico da assumere per sei giorni. Va bene, o la perdita del punto durante la notte può essere stata facilitata dal bagnare la ferita con acqua ossigenata?
Un cordiale saluto, ringraziandovi in anticipo per l'utile servizio che ci fornite nel cercare di dare risposta ai nostri dubbi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che le ansie trasmesse non siano espressione di anomalie del post operatorio,per cui le consiglio di seguire i consigli del chirurgo operatore.Nessun problema per la lacerazione del punto.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Dottore, grazie mille per la pronta e utile risposta.
[#3] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Gentili Dottori,
il recupero procede abbastanza bene, e sarei orientato a fare la prima visita di controllo a due settimane dal giorno dell'intervento. Va bene, o mi consigliate di farlo prima? Il medico che mi ha operato addirittura mi consiglio' di farla dopo un mese, ma io comunque vorrei anticiparla. Fin qui ho perso tre punti di sutura, ma ne restano ancora un bel po'.

Un altro dubbio che ho e' sui lavaggi con acqua ossigenata. Non ricordo bene se l'indicazione dell'urologo fosse di andare avanti per una settimana, fino alla ripresa delle doccie, e poi smettere.
Consigli in merito all'igiene della zona interessata, in seguito a questa prima settimana?
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...con il placet alla doccia,cessa l'utilizzo dellacqua ossigenata.Cordialità.
[#5] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
grazie di nuovo, dottore