Utente 284XXX
Salve a tutti...circa 2 settimane fa ho subito un intervento di ginecomastia con la speranza di rimuovere quel tanto odiato grasso nel petto che da sempre mi assilla. A 2 settimane dall'intervento noto però che sì, mi è stato diminuito il grasso, ma ho sempre quella forma del petto simile a quello della donna...insomma per intenderci è come se fosse passato da una terza ad una prima...quindi il problema è stato ridotto ma non eliminato...inoltre, siccome ho messo pure un pò di peso dall'intervento, ho l'impressione che il tutto stia tornando come prima. A questo punto la mia domanda è: 1) E' possibile che il petto possa ancora scalare visto che ancora sono passate due settimane dall'intervento? 2) può ritornare il grasso che mi è stato esportato? o è solo una mia sensazione? se si...nel caso in cui dimagrissi riuscirei a togliere il grasso o avrò di nuovo il problema di prima e cioè che anche dimagrendo riuscivo a perdere tutto tranne il grasso dal petto?...grazie in anticipo per la vostra attenzione...spero davvero in una vostra risposta....Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
1) Si! E' possibile.
2) Si! Se ci sarà un incremento ponderale.
Nel dimagrimento, la massa grassa si riduce in toto e non in un sol distretto.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
Intanto grazie per la risposta...cmq ho deciso di sottopormi a questo tipo di intervento proprio perchè nel dimagrire riuscivo a perdere grasso in tutto il corpo tranne che nella zona pettorale