Utente 364XXX
Salve a tutti,
sono uno sportivo che pratica calcio a livello dilettantistico, ho 18 anni.
circa 10 mesi fa mentre facevo un contrasto con un compagno di squadra, ho sentito un "CRACK" all'anca DX (praticamente,per prendere il pallone, ho ruotato aprendo in modo eccessivo la gamba mentre l' avversario mi faceva da "perno", scusate il termine, è difficile da spiegare. continuando a giocarci sopra).
3 mesi dopo sentivo un dolore su tutta la parte dell'anca e sono andato a farmi una RX che referta:
Bilateralmente si osserva uno spazio articolare coxo femorale sostanzialmente conservato.
non lesioni ossee focali.
piccola rima di radiotrasparenza a livello del piccolo gluteo trocantere di DX, si non sicura interpetrazione, si consiglia approfond. esame RM-TC.
conservato il tono calcico.
Il medico della squadra mi ha fatto la "posturale" e terapie( laserterapia, elettrostimolatore), mentre continuavo ad allenarmi.
Poi sono andato in un centro di fisioterapia facendo terapie( massaggi,che dicevano che avevo una contrattura, termoterapia, per l'infiammazione).
Quindi sono andato anche a fare una risonanza che referta:
l'esame non documenta alterazioni morfologiche e/o dell' intensità carico del piccolo trocantere di DX.
a DX si apprezza focale alterazione di segnale del tendine del piccolo gluteo, in sede inserzionale trocanterica, su base degenerativa, in assenza di distensioni bursali.
nella norma articolazioni coxo-femorali e la sinfisi pubica.
normalità delle principali componenti muscolari della regione in esame.
ora sono andato da un medico ortopedico che mi ha visitato e mi ha prescritto: 3 infiltrazioni locali di cortisone, e dei cerotti per l'infiammazione.
premetto che a ottobre mi sono allenato molto.
ora ho finito il ciclo d'infiltrazioni ma il dolore sembra essere uguale, anche se un po è diminuito.
Il dottore mi ha consigliato un'altro mese di riposo ma sinceramente sono 6 mesi che sto fermo
Non vorrei si fosse "cronicizzata". quando allargo la gamba in un certo modo e spingo la sento scrocchiare. non so più che fare voglio tornare a giocare che mi consigliate?
Scusate la lunghezza del testo, GRAZIE.
[#1] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Caro utente,

posto che in un giovane le infiltrazioni di steroide andrebbero limitate allo stretto indispensabile, è probabile che se non hanno funzionato, la causa del dolore sia un'altra. Il meccanismo distorsivo suggerirebbe una causa articolare, e non tendinea, quindi non si possono escludere cause articolari.
Le giro qualche riferimento per farle capire che alcune patologie articolari dell'anca possono sfuggire all'occhio dell'ortopedico generico. Le suggerisco pertanto, per la Sua tranquillità, di fare anche un consulto presso un centro qualificato specializzato nella patologia dell'anca, sono sicuro che non avrà difficoltà a trovarne uno nella Sua città.

http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/622-conflitto-femoro-acetabolare-femuro-acetabular-impingement-fai.html

Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
Salve dottore,
grazie dell' informazione.

Mi sono recato in un centro specializzato nella patologia dell' anca, il dottore ha ipotizzato visitandomi (vedendo la lastra del bacino) che la testa del femore è entrata in conflitto, schiacciando" sia anteriormente che posteriormente la "guarnizione" dell' acetabolo. Ora mi ha prescritto una risonanza magnetica (con contrasto se necessario) per individuare il problema.

In attesa di una Vostra risposta, resto a disposizione per eventuali chiarimenti, porgo
Distinti saluti.