Utente 365XXX
Salve. Sono un ragazzo di 22 anni. Sono un tipo molto sedentario (negli ultimi due mesi sarò uscito di casa si e no per un paio di ore al giorno) tuttavia quando esco a camminare o addirittura faccio le scale di casa , mi sento battiti accellerati e giramenti di testa, tantè che mi devo fermare per recuperare. Ho fatto due visite cardiologiche , due elettrocardiogrammi (nelle visite) ed un ecocardiografia, tutte nella norma.
Oggi ho avuto un malessere particolarmente forte: sono uscito per camminare e dopo circa un chilometro ho iniziato a sentirmi male, tachicardia e calore (sudavo) , sono rimasto fermo per recuperare ma non vedevo miglioramenti così a stento mi sono diretto verso il primo taxi (fortunatamente vicino a me). Nel tragitto verso casa sentivo formicolii a piedi e strane fitte al petto (lato sinistro) anche se non molto forti.
Inoltre si è aggiunta la nausea, con aria allo stomaco..
Ora sono a casa ed ancora non mi sento di aver recuperato al massimo. I battiti si aggirano sui 80 al minuto , purtroppo non dispongo dell'apparecchio per misurare la pressione..

Vorrei specificare che soffro anche di ansia ma a me sembrano problemi prettamente fisici.

Devo preoccuparmi alla luce dell'episodio di oggi?
Avrei fatto bene a recarmi in pronto soccorso?

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, lei ha postato una domanda nell'area sbagliata (non è certo un problema di interesse della cardiologia interventistica)..comunque le dico da cardiologo che quello che descrive non è imputabile al cuore, ma alla mancanza di allenamento e alla sua ansia....
Saluti
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie dottor Rizzo per la risposta.
Ieri ho effettuato una visita cardiologica con ECG che non ha rivelato nulla di anomalo, e la pressione era 140/80.
Tuttavia quando faccio uno sforzo , anche il semplice salire le scale , inizio ad avere giramenti di testa e battiti accellerati (li misuro con un pulsossimetro e mi da' 110 bpm) .
La dottoressa mi ha detto che devo mettere un Holter 24 ore, ma i tempi di prenotazione sono abbastanza lunghi.
Posso stare tranquillo fino a quella data o è meglio che limiti la mia attività ai minimi termini?

Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
A mio giudizio può stare tranquillo e attendere
[#4] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Gentile ragazzo,

accogliendo le riflessioni del Collega, dopo aver letto anche i suoi post, provo ad orientarla verso un disagio prettamente psicologico.

< Vorrei specificare che soffro anche di ansia ma a me sembrano problemi prettamente fisici..>

L' ansia e la preoccupazione contribuiscono ad innescare pensieri intrusivi e persistenti, tanto da diventare "ossessivi" e a mantenere un costante controllo sul corpo, oltre che sui pensieri.

Il suo corpo ci "parla", a suo modo ci fa capire che il nostro "modo di essere" al momento non è funzionale.

Importante rivolgersi ad uno Psicoterapeuta della sua città (Spazio Giovani o Consultorio, dove l'accesso è semplice e gratuito), per iniziare a prendersi cura di se'...

Individuare i meccanismi inconsci, che sottendono, il suo malessere ed elaborali... affinché possa iniziare ad essere più sereno.

Il problema di non fare attività fisica è importante, perché "attiva" corpo e mente alla serenità.


Provi a riflettere...


Un caro saluto