Utente 366XXX
Buona sera, sono una ragazza di 18 anni e da settembre riscontro gonfiore alla ghiandola sottomandibolare, premetto che qualche volta capita che io beva birra e alcolici ma molto raramente e in passato (prima che mi si gonfiasse questa ghiandola) ho fumato pure, sempre nei limiti e senza mai essere una fumatrice, come può fumare una ragazzina di 18 anni e che ho un parziale dente in necrosi, ma che secondo medico e dentista non c'entra nulla con l'infiammazione di queste ghiandole. Dopo qualche settimana questa ghiandola ha preoccupato anche i miei genitori, ho fatto prelievi del sangue che erano regolari, individuavano solo una necessità di integrazioni di ferro, ma per questo si sta provvedendo, ho fatto radiografia ai polmoni e anche lì tutto in regola e ecografia all'utero, sempre tutto in regola e agli organi(fegato, milza, pancreas) e tutto apposto, invece per il collo e ascelle mi sono state individuate ghiandole reattive. Le ghiandole sottomandibolari sono queste ghiandole reattive e sono più di una, solo una però di diametro un po' più grossa e che al tatto è ben individuabile, queste ghiandole non mi danno dolore solo fastidio, sopratutto quella più grande che quando la tocco per individuarla si fa sentire e già mi è capitato un paio di volte d avere un piccolo dolore all'ascella sinistra. Il medico mi disse di non preoccuparmi, perchè le ghiandole reattive non hanno nulla di male anzi che stanno solo facendo il loro lavoro, ma mi chiedo perchè sono gonfie? Tra le analisi del sangue è uscito scritto che ho avuto in passato la mononucleosi ma non saprei individuare quando, anche se c'è stato un momento quest'estate dove per un paio d settimane ho avuto problemi alla gola e ho preso vari antibiotici ma non sentivo ghiandole ingrossate o altri sintomi della mononucleosi. Medici, vi chiedo solo se dovrei fare altri controlli o stare tranquilla, dato che ovviamente quando si ricerca su internet di trova subito il peggio e vorrei smetterla di fare preoccupare inutilmente i miei genitori che ovviamente dopo varie analisi buone nonostante queste ghiandole dopo 3 mesi siano ancora ingrossate ritengano sia inutile fare altri esami. Cosa mi consigliate, di mettermi l'anima in pace oppure di fare altri esami diciamo "per levarsi il dubbio"?
Vorrei solo essere più tranquilla perchè ovviamente neanche un sorso di birra in compagnia con gli amici, mi fa stare serena. Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, la Ghiandola Sottomandibolare é una ghiandola salivare , e probabilmente é in questo senso che va orientata l'indagine diagnostica. Chieda al suo medico se non sia il caso di richiedere un'ecografia delle ghiandole salivari.
Eventualmente mi faccia sapere.
Cordiali saluti ed auguri.
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Domani farò di nuovo le analisi del sangue, mi consiglia qualche altro accertamento da fare?
Grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gliel'ho già detto: un'ecografia delle ghiandole salivari.