Utente 366XXX
Ciao a tutti
Mi chiamo Franco ed ho 28 anni. Da sempre soffro di eiaculazione precoce, adesso, avendo una partner fissa da un po' di tempo, sono arrivato al limite della sopportazione.

Piu' di un anno fa ho deciso finalmente di occuparmi della questione e mi sono recato come prima cosa da un andrologo per spiegargli la situazione. Questo mi ha visitato, mi ha fatto uno spermiogramma (che attinenza ha?) e prescritto una pomata anestetizzante, che ho provato, riscontrando miglioramenti pur se non grandi. L'e.p. avviene anche tramite masturbazione.

Successivamente mi sono recato da uno psicoterapeuta (complici anche altri problemi) e presso una specialista in sessuologia, dove sono ancora in cura, per cercare di risolvere il problema dal p.d.v. "psicologico" - ad oggi non ho ottenuto nessun risultato se non un forte abbassamento dell'autostima (sensazione da "non riusciro' mai ad avere una vita sessuale soddisfacente, nonostante ci provi con tutto me stesso"). Ho anche provato farmaci SSRI e Priligy senza successo (solo effetti collaterali...nausea)

Adesso sto pensando di tornare sui miei passi e continuare sulla strada "somatica" giacche' il consulto con l'andrologo non e' stato per me soddisfacente.

Come "particolarita'" segnalo
- Pene storto (non so se influisca) da un lato
- Sono generalmente molto sensibile, specialmente sul pene e sul petto
- A pene eretto, tirando la pelle alla base come per scoprire il piu' possibile il glande, il frenulo tende a tirare molto (diventa quasi bianco), ma non fa male.
- Non ho dolori ne' fastidi durante l'erezione e la penetrazione
- Nessun altro difetto da segnalare a parte e.p.

Qualche esperienza o suggerimento?

Grazie
Franco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,consiglierei un percorso integrato andrologo/psicosessuologo, che, possibilmente coinvolga anche la partner,al fine di recuperare l'autostima in crisi.
La deviazione dell'asse penieno non mi sembra essere significativa e,comunque,non incidente sulla EP.Quanto al frenulo,se avverte una sensazione di
tensione,potrebbe essere vantaggioso reciderlo.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Mi associo alle indcazioni del dr. Izzo nella risposta.
Immagino che andrologo e psico/sessuologo lavorino in sinergia...

L’aspetto diagnostico dell’eiaculazione precoce, è estremamente complesso, soprattutto per quel che riguarda la riluttanza e riservatezza del paziente e della coppia nell’esporre le proprie difficoltà.

Lei è molto giovane, vedrà che con le dovute cure calibrate alla sua storia clinica e sessuale, risolverà una volta per tutte.


E’ indispensabile poi, ai fini diagnostici e prognostici, conoscere:
il tempo di latenza dell’eiaculazione intra-vaginale detto IELT (due o tre spinte o, fuori dall’ambito vaginale), l’esperienza soggettiva della capacità di controllo
L' esperienza di soddisfazione del paziente e della partner
La variabile associata alla preoccupazione ed ansia ed alle dinamiche della relazione di coppia.
Lo storico sessuale del paziente.
La sua memoria corporea disfunzionale.
E tantissimo altro..., ovviamente non online

Per quanto riguarda le cause, in ambito sessuologico, si parla di multifattorialità:
vi sono diverse cause, a vari livelli (personali, di coppia, iatrogeni, da cattivo apprendimento sessuale, generali, psicologici, intrapsichici), che interagendo tra di loro, producono e mantengono il disturbo clinico.

Le allego del materiale ed un canale salute

http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3854/Si-http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce-prevenire-l-eiaculazione-precoce-Quell-incontrollabile-fretta-del-piacere
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1358/Eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/963/Eiaculazione-precoce-
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/3220/Eiaculazione-precoce
http://www.medicitalia.it/libri/9-eiaculazione_precoce_riflessioni_e_strategie_per_risolvere_il_problema.http://www.medicitalia.it/salute/eiaculazione-precoce