Utente 355XXX
Gentilissimi vi scrivo per cercare di capire qualcosa di più sulla mia situazione. A seguito di alcuni fastidi ormai circa 2 mesi fa ho effettuato analisi del sangue e ricerca ebv. il risultato abbastanza sorprndente è stato che avevo in corso una riattivazione del virus (che probabilmente avevo preso da ragazzo).
igg vca 553
igm vca 40,8 (maggiore di 40 positivo).
valore di immunoglobuline igg leggermente sopra il valore massimo di soglia.
igm e iga normali.

20 giorni fa ho rifatto le analisi aggiungendo:
-ANTICORPI IgG vs. EBV (EARLY ANTIGEN) 14.9 U/mL CLIA
(dubbio o debole reattivita da 10a 40)'

-AC. IgG vs. EBV ANTIGENE NUCLEARE 488.0 UI/mL CLIA

-ANTICORPI IgG vs. EBV (VCA) 477.0 UI/mL CLIA

-ANTICORPI IgM vs. EBV (VCA) 27.7 (tra 20 e 40 dubbio o debolmente positivo)

la mia dottoressa dice che la situazione sta nettamente migliorando e che era effettivamente una riattivazione che ora il mio corpo sta spegnendo. è davvero così può riattivarsi dopo molti anni? ma è possibile la riattivazione in soggetti sani? mi sembra di aver capito che succede solo a soggetti con problematiche immunitarie. ciò che mi preoccupa è che dopo le prime analisi ho cominciato a stare peggio. dolori alle articolazioni molto intensi mani piedi ginocchia e gomiti e occhi e bocca secchissimi. Sono stato da reumatologo e sono uscito senza una diagnosi precisa con molte ipotesi di malattie autoimmunitarie serie (artrite psoriasica/reumatodie) oppure dolori articolari dovuti da riattivazione virus.
(aspettiamo e vediamo come si evolve la situazione.... in sintesi il risocntro del dottore)
fatte analisi anche di anticorpi ana/Ena ecc tutte negative habl27 e d eco articolare che non evidenza infiammazioni in atto nonostante questi continui dolori. ves e pcr a zero.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
149046

Cancellato nel 2014
non è possibile fornire una valutazione accurata senza un'attenta raccolta dell'anamnesi ed una visita approfondita. consiglio visita immunologica e/o infettivologica.