Utente 321XXX
Buongiorno,

ho 39 anni e da qualche anno soffro di ipertensione che non sto controllando con alcun farmaco. I valori si attestano di solito su 145-95 con punte della minima che salgono anche a 105.
Ho un lavoro sedentario ma pratico 1-2 volte la settimana attività sportiva (calcio agonistico). Nell'ultimo anno faccio molta più fatica a mantenere l'efficienza fisica e le prestazioni di qualche anno fa pur allenandomi.
Inoltre, cosa che ho notato già l'anno scorso ma si ripete quest'anno, dopo intensa attività fisica soffro di emicrania.
Se per esempio disputo un allenamento o una partita serale capita puntualmente che mi svegli durante la notte avvertendo una leggera emicrania.
Tale emicrania il giorno successivo non si attenua se non prendo qualche analgesico.
Tutti gli esami del sangue, visita cardiologia sottosforzo risultano nella norma.
L'affaticamento e l'emicrania possono secondo voi essere collegati all'ipertensione?
Come dovrei comportarmi per ridurre i disturbi e continuare a svolegere in tutta tranquillità sport.

Ringrazio in anticipo.
Saluti

Angelo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
12% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2014
Buonasera,
I suoi valori di pressione sono elevati soprattutto vista la giovane età.
Dovrebbe come prima cosa effettuare un ecocardiogramma ed un test da sforzo per valutare la sua pressione durante uno sforzo
Se nonostante l'attività fisica e gli accorgimenti alimentari la pressione rimanesse elevata potrebbe essere necessario iniziare una terapia, comunque dopo una valutazione specialistica.

Cordiali saluti
Alessandro Durante