Utente 367XXX
Buonasera,
mio marito ha sempre sofferto di ipogonadismo,tuttavia,pur avendo spermiogrammi mai eccellenti [anzi] ,6 anni e mezzo fa abbiamo concepito Andrea,più altri due aborti spontanei,quindi in tutto abbiamo concepito 3 volte. un anno fa ci avviamo alla ricerca del secondo,ma dopo 9 mesi abbiamo deciso di fare le dovute indagini,in quanto non c è stata alcuna gravidanza. i risultati sono stati pessimi:lh,fsh bassi e nessun spermatozoo. dopo 40 giorni di gonadotropine abbiamo rifatto lo spermiogramma con risultato:rari spermatozoi. mi chiedo se è il caso di sperare in una gravidanza naturale o optare per le tecniche di riproduzione assistita. l endocrinologo sostiene che la situazione può migliorare. mio marito ha 40 anni ed io 30. Grazie. saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gen. Le utente

Per prima cosa serve fare una valuazione dell'asse ipotalamo ipofisi gonadi, attraverso un esame ormonale per capire se esiste ancora uno stato di ipogonadismo e quindi valutare come procedere con una terapia ormonale, se dopo tre mesi di terapia la situazione non si modifica e' certamente indicato un percorso PMA.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
tante grazie per la celere risposta. attualmente siamo in terapia con Gonasi da quasi due mesi. dai dati dell ultimissimo spermiogramma,risultano spermatozoi,mentre prima della terapia no. altra cosa notata è l ingrossamento dei testicoli,che prima erano piccolissimi. faremo comunque di nuovo tutte le analisi all anno nuovo. speriamo bene.le farò sapere
saluti e Buone Feste
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bene tutti segni positivi, ci sentiremo nell'anno nuovo, contraccambio augurandovi buone feste.

Ancora cordialita'
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

a parte le gravidanze precedenti, ho delle perplessità che una terapia ormonale possa rendere fertile il liquido seminale di suo marito.
Io propenderei per una PMA anche per non far passare il tempo
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
grazie per la risposta Dott Pozza.tuttavia volevo farvi presenfe un particolare non trascurabile, l ipogonadismo è stato causato dall uso e l abuso di sostanze dopanti,ora del tutto sospese da un anno e mezzo. le precedenti gravidanze sono state ottenute durante l uso di le suddette. Cosa dite in merito?potrei sperare nella ripresa tale da permettere un concepimento naturale?
Saluti,grazie
[#6] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Certo che potrebbe sperare, faccia ciò che le ho suggerito e ci sentiamo dopo le vacanze natalizie.

Ancora cordialità
[#7] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
ancora grazie!
[#8] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Salve,
come d accordo rieccomi per darvi aggiornamenti.
mio marito è stato da un nuovo andrologo il quale lo ha sottoposto a visite, ecografie,ecodoppler e ha richiesto moltissimi esami. Fatti questi si è evidenziato soltanto una carenza di testosterone, sotto i livello minimo, sia libero che totale. Tag ed lh sono rientrati nella norma,e nella norma è tutto il resto.
il medico ci ha consigliato 60 giorni di tostrex, dandoci buone possibilità di ripresa della fertilità. dopo un mese dalla sospensione della cura vuol rivedere mio marito con nuovi esami più spermiogramma.
siamo fiduciosi ma altrettanto impauriti.l effetto del gel è stato veloce,con risultati pressoché immediati in termini di libido. Non so però se sperare nella ripresa della fertilità in modo da avere una gravidanza. voi che dite?
grazie mille.
[#9] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
no tag ma fsh
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Direi di procedere con la terapia che le è stata consigliata e di monitorare il testosterone durante la terapia con dei nuovi dosaggi e quindi di ripetere l'esame seminale a tre mesi di terapia.

Un cordiale saluto
[#11] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
grazie dottore per la sua risposta sempre celere. secondo Lei possiamo avere un recupero come ha detto il ns andrologo? mi scusi so che è una domanda alla quale si può rispondere solo tra tre mesi almeno ,ma vorrei un altro parere, se possibile.
grazie ancora,
Saluti
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
con i pochi dati che ci ha messo a disposizione è impossibile per noi fare previsioni, mentre se l'endocrinologo che conosce la vostra situazione le ha detto che la cosa può migliorare, perché non crederci.

Ancora cordialità
[#13] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Le faccio un quadro cosicché possiate avere più dati e darmi un parere.riepilogo tutto.
mio marito usa per più di 10 anni doping ad alte dosi x fini sportivi. stacca a fine 2013. nello stesso momento iniziamo invano la ricerca di un secondo figlio, ad agosto 2014 iniziamo le indagini: lo spermiogramma fatto in un centro per infertilità rinomato della mia città ci da come esito azoospermia.testosterone totale 1,28, libero 8,3fsh 1,20 ed lg 0,30.
l endocrinologo a questo punto ci da 60 giorni di gonadrotopine, il 17 12 2014 rieffettuamo i controlli, spermiogramma risultato rari spermatozoi, sempre nello stesso centro , fsh 2.50 llh 1,70 testosterone tot 0,86 libero 4,5.
allorché decidiamo di andare dall andrologo il quale richiede :
prolattina 6,80
estradiolo 41,90
psa 0,366
ft3 6,35
ft4 14,88
tsh 2.240
urinocultuta negativa
esame urine nella norma
esame emocromocitometrico nella norma
colesterolo e trigliceridi nella norma.
esegue ecografia scrotale e trova tutto regolare,
prescrive tostrex per 60 giorni per poi tornare a controllo con nuovo spermiogramma e dosaggio test lg ed fsh.
Questo è tutto.. vi ringrazio infinitamente
[#14] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Bene, quindi segua le indicazioni e fra 60 giorni ci riaggiornerà sui dosaggi e sullo spermiocitogramma.

Ancora cordialità
[#15] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara signora,

personalmente son un po' perplesso dalla terapia suggerita.
Il testosterone , necessario per una buona spermatogenesi, va a bloccare la produzione di FSH che è l'ormone fondamentale per attivare e mantenere la spermatogenesi.
Spesso si prescrive il testosterone proprio al fine di bloccare la produzione di spermatozoi, non per attivarla. Tanto che non è insolito che durante una terapia con testosterone transcutaneo si induca una azoospermia.
Ne parli con il suo andrologo e mantengo la mia opinione già espressa precedentemente
cari saluti
[#16] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.ma utente

dai dati che ci ha riportato sembrerebbe trattarsi di un ipogonadismo secondario (10 anni di doping) che inizialmente lo specialista ha trattato con Gonasi e quindi visti i buoni risultati ha probabilmente voluto provare una stimolazione "controllata e monitorata" con l'uso di gel al testosterone, valutando la situazione con un nuovo esame seminale a 60 giorni, atteggiamento che condivido.

Cordialità
[#17] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
vi ringrazio moltissimo per l interessamento.che dirvi ancora, nulla si può se non a fine cura. Grazie ancora.