Utente 299XXX
Salve dott. Volevo porle una domanda. Sono un ragazzo di 29 anni. Soffro di extrasistoli ci sono giorni che ne sento tante e giorni di meno, quello che le volevo chiederle e che misurando la pressione in questi giorni ho notato una differenza tra il braccio dx e sx con valori di sistolica di differenza di 10-15 e anche 25, invece diastolica di 7-10-13.Quella più alta è nel braccio sinistro. La pressione nel complesso e' abbastanza buona come valori, però c'è questa differenza tra le due braccia e quindi volevo sapere se è un fattore di rischio? Oppure dove approfondire con qualche visita, o cambiare terapia per la cura della pressione? La terapia che ora sto assumendo è l' atenol 1/4 al mattino e 1/4 alla sera. La ringrazio da subito per un eventuale risposta Buone Feste

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Cerca nel dizionario medico il significato di

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Buongiorno,
la pressione nelle due braccia dovrebbe essere simile. Nel caso questa differenza fosse confermata le consiglio di rivolgersi al suo medico curante per una verifica e perchè possa valutare la necessità di una valutazione al riguardo.

Cordiali saluti,
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Si certo quello che io volevo sapere e se misurandola a casa con con il misuratore di pressione da braccio nel cambiare braccio può essere anche non veritiera o ci si può fidare???Diciamo che la pressione non è alta però come avevo scritto in precedenza i valori diversi tra le due sono quelli. Poi è stata una cosa mia misurare le due braccia perché nessun cardiologo mi ha mai detto di misurarla nelle due braccia. A maggio ho fatto la visita dal cardiologo dove era tutto apposto a livello di cuore, però sul fattore pressione sempre e solo un braccio controllano. Può essere fiosiologico queste misure diverse oppure è causato secondo lei da altro? Grazie per la risposta cordialmente.