Utente 360XXX
Il medico di base insiste che il valore è troppo basso per essere trattato ma io continuo ad avere problemi nel mantenere e ottenere una erezione ! i valori di testosterone sono normali e anche fsh e lh . Cosa devo fare ? è davvero un valore che non puo giustificare la mia situazione ?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

un leggero rialzo acuto della prolattina, non verificato nel tempo e a riposo, potrebbe indicarci semplicemente una situazione di stress; a questa conclusione molto probabilmente è arrivato il suo medico di fiducia.

Cosa dice il suo andrologo di riferimento?

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html ,

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la rapida risposta . Ho prenotato un appuntamento da un andrologo ma son convinto che non sia dovuto a problemi fisici o di circolazione . Nel caso non trovasse niente di anomalo sarebbe il caso di abbassare la prolattina o crede anche lei che non è necessario ? Io sono una persona ansiosa da sempre però ho 25 anni non posso avere di questi problemi .. grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se questa modesta iperprolattinemia è legata ad uno stato di stress non è richesta alcuna terapia specifica.

Senta ora il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
L andrologo dice che è tutto a posto e ha detto che sono problemi di testa .. eppure io dottore le assicuto che non ho mai erezioni senza stimolazione diretta ( l andrologo dice che è normale ) e la sera difficilmente riesco ad avere un erezione e questo mi sembra tutto fuorchè normale per un ventenne, infatti è come se fosse morto . vuoto dentro ! Cosa posso fare ?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se il suo andrologo, che ha potuto valutare attentamente la sua reale situazione clinica, dice che non ci sono problemi organici allora può essere utile ora sentire in diretta un bravo psicologo.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

piccoli incrementi della prolattina non possono essere considerati patologici e non possono interferire con l'erezione.
I suoi disturbi erettili potrebbero essere legati o determinati da fattori emozionali.psicologici ma anche organici.
Un modo abbastanza semplice per capire se il suo pene sia in grado di avere erezioni valide la notte, mentre dorme, senza alcuna interazione con la donna e senza alcuna stimolazione meccanica è l'esame Rigiscan, di semplice esecuzione.
Qualche dato in merito lo potrà trovare sui vari siti
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle attuali indicazioni, ricevute dal collega Pozza, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le riconsiglio di riconsultare, se non ancora fatto, gl’articoli già indicati:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html ,

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Ancora un cordiale saluto.