Utente 270XXX
Buongiorno,
Sono un ragazzo di 18 anni e da quando ne ho 15 e mezzo "soffro" di alopecia androgenetica. Nel tempo, dopo un "boom" iniziale in cui ho perso molti capelli, la calvizie è progredita lentamente.
Finora ho cercato di tamponarla con della Serenoa Repens (Prostafactor titolato al 90%) anche se non so quanto abbia fatto sinceramente.
Ultimamente, dopo che mi sono lasciato crescere i capelli e mi piaccio, sto pensando di provare ad assumere la Finasteride. Quello che mi frena però sono i suoi effetti collaterali ed in particolar modo la disfunzione erettile. Da qualche mese frequento una ragazza e non vorrei essere un flop.
In più ho letto che in alcuni soggetti gli effetti collaterali persistono anche dopo la sospensione del farmaco.
Quindi le mie domande, e vi chiedo se vi è possibile di rispondere basandoVi sulla vostra esperienza come medici, sono queste:

- La percentuale di pazienti che riscontra effetti collaterali durante la cura è veramente cosi bassa come dice il bugiardino?

- L' insorgenza di effetti collaterali può essere "influenzata" dalla mia giovane età? o meglio io essendo giovane ho più probabilità di essere colpito dagli effetti collaterali?

- E' vero che alcuni effetti collaterali continuano anche dopo la sospensione della cura e anche per sempre?

Grazie in anticipo.
Gio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il mio pensiero e le informazioni che lei chiede le può trovare, senza particolari problemi, in questa mia news:

http://www.medicitalia.it/blog/andrologia/630-disturbi-erezione-desiderio-sessuale-finasteride-dutasteride.html

Un cordiale saluto.