Utente 366XXX
Salve a tutti, ho 19 anni e negli ultimi 4 mesi sto soffrendo d'ansia,non conoscendo le cause mi sono rivolto a una psicologa che mi sta aiutando a capire questa.
In questo ultimo periodo ho avuto sintomi fisici collegabili all'ansia solo che nel ultimo mese mi si sono presentate delle fitte leggere sotto il petorale sinistro che variano ogni tanto da una sensazione di tanti spilli alla fitta classica.
Visto che le fitte continuavano sono andato al pronto soccorso, e dopo aver effettuato la misurazione della pressione, ECG e analisi del sangue sono stato rimandato a casa con i valori nella norma.
Vorrei capire se devo fare visite specifiche al cuore o se è solo l'ennesima volta l'ansia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Se ha fatto gli accertamenti e sono risultati negativi il suo cuore non è responsabile dei sintomi che ha. Tenga conto che data l'eta' avendo fatti controlli normali, la probabilità' di avere qualcosa al cuore è praticamente nulla. Quindi si preoccupi curare al meglio la sua ansia e lasci in pace il cuore. Vedrai' che curando l'ansia anche i disturbi al petto spariranno.
saluti
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore
il fatto è che ultimamente mi sento il braccio sinistro indolenzito con un intorpidimento delle dita (le punte) poi sento tipo un bruciore come se mi pizzicase il muscolo dello stesso braccio.
[#3] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
come le ho detto il cuore non c'entra
[#4] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Va bene.grazie per il consulto
[#5] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Gentile utente,

continui il suo percorso psicoterapeutico e si dia tempo, perché il fattore ansiogeno tende, immancabilmente, alla formazione di pensieri "intrusivi" ed "ossessivi" e, di conseguenza alla continua ricerca di conferme, soprattutto on- line.

Provi a confrontarsi con il suo terapeuta e ad utilizzare questo suo "dubbio" come elemento di confronto e condivisione, che possano essere costruttivi al suo percorso personale.


Un augurio,

di cuore
[#6] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottoresa per i consiglio
[#7] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
Grazie a lei,

per il confronto...


Di cuore.