Utente 367XXX
"Indagine eseguita con magnete superconduttivo da 1.5 T mediante sezioni ortogonali variamente pesate.

è apprezzabile alterazione del segnale endomidollare a carico del condilo femorale mediale con stria ipointensa sottocorticale del piano articolare di carico, come da segni di osteonecrosi spontanea (SONK).
Il leg. collaterale mediale è disomogeneo in sede inserzionale condilare mediale, come da lesione distrattiva.
Nei limiti il segnale e la morfologia delle fibrocartilagini meniscali.
Non lesioni apprezzabili dei legamenti del pivot centrale.
Non è presente versamento intrarticolare.
Conservati i rapporti articolari femoro-rotulei."

In parole povere, di cosa si tratta? Quali sono le possibili cure? Ho già assunto Brufen 600 mg granulato effervescente senza risultati, il dolore e il leggero gonfiore al ginocchio persiste
[#1] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
4% attualità
0% socialità
CITTA' SANT'ANGELO (PE)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2014
Buongiorno,
trattasi di una condizione in cui l'osso , (per cause spontanee, traumatiche o chirurgiche) non viene ad essere più nutrito (ischemia) e se non trattato adeguatamente, con terapie mirate (bifosfonati, magnetoterapia, camera iperbarica etc...) può condurre al crollo della parte interessata e ad una artrosi secondaria.
Il suo caso va inquadrato dal punta di vista della sintomatologia, della storia clinica e la rmn deve essere visionata per avere un quadro più preciso e per dare una diagnosi sicura,
Le consiglio di effettuare al più presto una visita dal suo Ortopedico di fiducia,
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Cara dottoressa, come da lei suggerito ho consultato un ortopedico il quale, visionata la rmn, ha diagnosticato una gonalgia da algodistrofia del composto interno.
Mi ha consigliato la seguente terapia: algonerv pomata, arvenum compresse, toradol gocce e impacchi d'acqua tiepida.
Qual è la sua opinione a riguardo? Grazie ancora per la sua attenzione.
[#3] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
4% attualità
0% socialità
CITTA' SANT'ANGELO (PE)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2014
Sicuramente la magnetoterapia può essere d'ausilio nel suo caso in associazione alle terapie prescritte dal collega, e ripetere una risonanza tra qualche mese per controllare l'evolvere della situazione.
Ci tenga informati