Utente 788XXX
Gentili Dottori, ho 40 anni e da quando avevo 13 anni, a seguito di un errore di valutazione medica - orchite-torsione, ho perso il testicolo dx ce he si è atrofizzato.
Dal punto di vista psicologico è stato un handicap enorme perchè mi ha fatto sentire completamente inadeguato complice le dimensioni anche del pene e del testicolo rimanente.
all'età di 18 anni sono stato operato di varicocele per migliorare l'esito di uno spermiogramma non fertile. Il miglioramento all'epoca fu sensibile.Ora ho un figlio ma arrivato con l'inseminazione artificale.
Da diversi però sto facendo molta fatica ad avere rapporti sessuali soddisfacenti (mancanza di erezione mattutina, libido assente, scarsa tenuta)e ho affrontato il problema prima di tutto dal punto di vista psicologico. Sono in terapia da circa un anno e mezzo non solo per questo motivo per una più ampia necessità di star bene.
Le difficoltà sono rimaste e il mio endocrinologo, da cui sono in cura per uricemia, considerato il livello di testosterone basso (4,5), secondo lui a causa dell'ipogonadismo, mi ha consigliato Androgel.
Ora mi chiedo se tutti i miei problemi psicologici non fossero invece dovuti ad una semplice disfunzione fisica. Ora che,tra l'alro, non ho una relazione fissa questa situazione è diventata insostenibile. Possibile che a 40 anni debba ricorrere ad aiuti farmacologici per poter avere una vita sessuale soddisfacente. Per evitare ulteriori danni psicologici ultimamente quando ho avuto patner nuove ho usato un pasticca di levitra assumendone solo una piccolissima quantità (anche un solo granellino) ma già sufficente per non avere nessun problema.
Grazie per il consulto, sono a disposizione se avete bisogno di ulteriori informazioni.
Cosa devo fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
la presenza di un solo testicolo non porta di necessità ad una carenza ormonale importante. Generalmente il testicolo rimasto va in ipertrofia vicariante ,cioè fa per due. Una riduzione del tasso di testosterone in alcuni casi di disagio psicologico per ansia, paure e stress tende ad abbassarsi per un "eccessivo" consumo. Quindi giusta l'"integrazione ormonale" data dal suo endocrinologo ma non abbandoni la terapia psicologica.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

anch'io non credo che la perdita del testicolo possa aver determinato problemi particolarmente gravi alla sua funzione erettile
Mi sembra poi che i valori di Testosterone possano essere considerati normali e magari bisognosi di una precisazione associandoli ai valori di SHBG e di Testosterone Libero prima di stabilire una terapia sostitutiva.
Il fatto di avere una buona risposta erettile anche con piccole dosi di levitra fa pensare che lei possa avere una problematica circolatoria, anche se minimale.
Io mi sottoporrei ad accertamenti andrologici specifici prima di pensare ai fattori psicologici
legga magari su MinForma: Impotenza, deficit erettile: 14 domande per 14 risposte di Dr. D Pozza
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
sul complesso problema "deficit dell'erezione", se desidera avere più informazioni dettagliate su questa tematica, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450. Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org