Utente 367XXX
Egregi Dottori
Vorrei un vostro consiglio su come agire a seguito del risultato RM del mio ginocchio sinistro,
Forse prima è bene fare un passo indietro per farvi capire bene il fatto,
Un paio di anni fa, precisamente nel 2006 dopo la mia prima lussazione ho eseguito una serie di esami tra cui radiografie e RM, il referto della RM evidenziava: < riduzione in ampiezza profondità del solco trocleare, con relativa iniziale tendenza ad un atteggiamento in iperpressione esterna della rotula, reperto più evidente a sinistra. A sinistra si segnala area di iperemia trabecolare sul versante antero esterno del condilo femorale laterale e sul polo inferiore versante mediale della rotula con relativo edema che coinvolge l'inserzione prossimale del tendine rotuleo( segni indiretti di lussazione - verosimilmente incompleta di rotula)>.
In quegli anni tutti gli specialisti che ho incontrato mi consigliavano il massimo riposo con tutore e stampelle ( considerando che dall'età di 4 anni ho sempre praticato basket) e al più degli anti infiammatori, anche perché mi capitava di frequente.
Invece 5 giorni fa, erano almeno 3/4 anni che non avevo più problemi (raramente solo qualche sensazione, ma finiva tutto li), ho riscontrato nuovamente il problema a seguito di un salto.
La RM del 18/12/2014 enuncia: < alterazione di segnale del quadricipite in sede inserzionale rotulea e del rotulea in sede inserzionale tibiale da entesopatia. Rotula cranializzata in atteggiamento di iperpressione laterale con spessore cartilagineo conservato; coesiste modesto ispessimento del legamento alare mediale da esito distrattivo. Alterazione di segnale del condilo femoarale laterale al III medio anteriore da sofferenza post traumatica dalla spongiosa ossea, frattura intraspongiosa. Regolare il restante trofismo osseo e muscolare. Quota fluida endoarticolare. Regolare il cavo popliteo>. Ora, lo specialista che mi sta seguendo, mi propone nuovamente tutore, stampelle, riposo ed antinfiammatorio. Voi avete altri consigli o concordate con tale riproposta?
Vi ringrazio anticipatamente, e vi auguro delle buone feste.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Per concordare o dissentire con quanto proposto dallo specialista è indispensabile averLa interrogata, ascoltata e visitata e aver visto le immagini (e non il solo referto!) delle due RMN. A distanza non è possibile esprimere un parere perché il referto da solo non basta. Le ricordo che la RMN non ha nessun significato clinico da sé sola ma acquista rilievo solo quando va a completare la visita specialistica integrandosi con quanto emerso dall'esame clinico. Le consiglio di sentire un secondo parere facendosi visitare da un altro ortopedico esperto in chirurgia del ginocchio per sapere se ci sono altri provvedimenti da prendere oltre a quelli di base: "tutore, stampelle, riposo ed antinfiammatorio" sono comunque necessari dato il trauma recente.
Cordiali saluti