Utente 106XXX
Salve,
Volevo chiederVi delle info sulla mia condizione:
Un anno fa circa ho iniziato ad avere dolori ad un testicolo ed alcuni problemi di erezione, dopo un po' quindi mi rivolgo all'andrologo, dopo una eco al testicolo ed una breve visita mi dice che il problema è di natura psicologica, mi prescrive un antidolorifico e cialis 5mg per un mese.
Tornato a casa inizio la cura, ovviamente i problemi con l'assunzione di cialis diminuiscono drasticamente fino a che non smetto di prendere le compresse.
Per un po' anche senza prendere nulla è andata bene, fino ad un paio di mesi fa.
Sono iniziati nuovamente i Problemi di erezione, all'inizio faticavo un pò ma riuscivo comunque ad averla anche se alcune volte capitava di perderla durante il rapporto, ultimamente la cosa è peggiorata, potete immaginare i problemi accessori che una situazione del genere può portare, il più delle volte ho paura ad avvicinarmi a mia moglie, per paura di non riuscire a concludere il rapporto....
Per un problema ereditario ho scoperto un paio di giorni fa di avere l'omocisteina alta (circa 40) a causa di una Mutazione genetica (mthfr e c677t), siccome non ho mai creduto veramente che il mio problema di erezione fosse di tipo psicologico, ma semplicemente mi sono "lasciato convincere" dalla diagnosi dell'andrologo, ho cercato in internet una relazione tra l'iperomocisteina genetica e i problemi di erezione.
Mi é sembrato di capire che c'è n'è più di una tra i due fattori, potete aiutarmi a capire?
Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

risenta ora il suo andrologo ma molto probabilmente non vi è stata un comprensione della sua reale situazione clinica.

Comunque le confermo che molti studi clinici ed epidemiologici hanno confermato una relazione stretta tra livelli alti nel sangue di omocisteina e malattie cardiovascolari.

In quest'ottica si può avere anche un possibile disturbo dell'erezione il cui meccanismo fisiologico ha una importante componente vascolare.

Risenta ora il suo andrologo di riferimento.

Un cordiale saluto.