Utente 332XXX
Salve, mi chiamo Valentina, ho 33 anni.
Vorrei chiedere un caso sullo riguardo un problema che sta diventando piuttosto pesante.
Mi capita spessissimo di avere dei dolori di forte intensità al petto a sinistra..a volte sono crampi, altre coltellate, altre volte scosse da sotto l'ascella con relativo peso o dolore al braccio sinistro...mi vengono a riposo o mentre faccio le pulizie di casa o passeggio..insomma...spesso.
Ho fatto un intervento di stabilizzazione della colonna vertebrale nel 2003 e porto le barre di harrington, ho due ernie cervicali.
Ho fatto la visita cardiologica il 10 dicembre con ECG, ECG sotto sforzo e ecografia cuore, tutto nella normale. Durante l'ecg sotto sforzo mi sono affaticata subito (75 watts),pressione arteriosa 130/70.ecg ritmi sinuosali 88 .Ieri mi è venuto appena svegliata un dolore che poi a più riprese si è manifestato nella mattinata: dolore fortissimo al petto sx,un dolore profondo e troppo forte..mi è venuto in contemporanea caldo e senso di svenimento..quando il dolore è così forte rimango tutto il giorno debole, con senso di svenimento e testa pesante...insomma...nn mi reggo in piedi..come se avessi la febbre con brividi di freddo e caldo..secondo voi, può essere un angina che non è stata rilevata alla visita o qualche problema cardiologico?che visita mi consigliate di fare?vorrei fare ginnastica in palestra, ma anche facendo pilates mi viene dolore..a volte soffro anche di nodo alla gola.Vorrei risolvere.il problema perché non ce la faccio più . Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Tenga preente che i dolori che durano più di 20 minuti circa , se di origine cardiologica , rappresentano un infarto miocardico. I dolori che lei ha , considerando gli esami negativi cardiologici, sono riferibili alle problematiche osteo-muscolari che cita. La sensazione di fiacca e tutti i sintomi che seguono sono una risposta fisiologica al dolore. Vada da un ortopedico o da un fisioterapista e si dimentichi del cuore
saluti
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
Dottor Maccabelli, la ringrazio per l'immediata risposta..in effetti nonostante la visita cardiologica, quando mi viene questo dolore lancinante mi viene la paura.
Nella sua risposta, volevo sapere come mai mi ha consigliato nella premessa di tenere presente che i dolori che durano piu di 20 min, s di origine cardiologica, rappresentano un infarto.
Mi conferma che non ho necessità di fare qualche altra analisi per il cuore, per fufgare ogni minimo dubbio?Grazie
[#3] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
no le confermo che il dolore non può' essere di origine cardiaca in quanto avendone avuti più' volte e di lunga durata se tali fossero stati si sarebbe fatta plurimi infarti miocardici cosa che non è avvenuta. Gli accertamenti li ha fatti e sono stati negativi (L'ECOCARDIOGRAFIA è normale) quindi il cuore non può' essere coinvolto
saluti
[#4] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
l'ecocardiogramma l'ho fatto il 10 dicembre ma questo dolore cosi forte che ho avuto con senso di svenimento è venuto ieri...
[#5] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
mi sono praticamente svegliata con un po di dolore e poi a piu riprese nell'arco della mattinata questo dolore che durava pochi secondi ma intenso mi è venuto piu volte, fino a farmi stare male perche era troppo forte...devo secondo lei rifare l'eco al cuore?