Utente 360XXX
Salve sono una ragazza di 22 anni e da 5 mesi mi gira la testa tutti i giorni e per tutto il giorno i primi due mesi sono stati i piu brutti non potevo neanche uscire da casa man mano i sintomi sono diminuiti da soli, a volte avverto anche un po di nausea dopo aver fatto 200 tipi di esami mi sono rivolta ad un ortopedico che mi disse toccandomi il collo che avevo una cervicale abbastanza infiammata e che mi sentiva tutti i muscoli tesi, mi disse di fare una radiografia alla cervicale e di prendere x 5 giorni l'antinfiammatorio (brufen) non e cambiato nulla. Dopo aver fatto la radiografia sono tornata da lui e mi risulta un alterazione della normale lordosi cervicale. Praticamente mi ha spiegato che la cervicale ( l osso) inizialmente e dritto e poi è un Po curvato dal lato opposto di come dovrebbe essere, e che sicuramente è questa la risposta ai miei disturbi, mi ha dato un collare morbido basso da mettere e le pillole microser per i giramenti di testa. Vorrei sapere innanzitutto se è davvero possibile che questo possa portarmi questi disturbi cosi brutti, se si può guarire e anche come, cioe che tipo di fisioterapia dovrei fare? Se potete aiutatemi perché sto vivendo la vita di un invalida mi gira sempre la testa e sto male. Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile signora, spesso tante vertigini sono di origine cervicale.
Legga anche il mio lavoro scientifico su -Minforma - " sul colpo di frusta", ma che si adatta anche, riguardo molta sintomatologia presente, all'artrosi cervicale o ad una discopatia o una verticalizzazione del rachide con scomparsa della lordosi cervicale.
http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/217/colpo-di-frusta-cervic

Oltre alle vertigini, altri sintomi derivano da un problema del rachide cervicale.
Turbe della memoria, turbe della concentrazione, dell'umore, neurovegetative ecc.ecc. la classica " sindrome simpatosica "; spesso vi è anche una cefalea dipendente dal rachide cervicale " appunto la cefalea cervicogenetica ".
Esegua un consulto specialistico otoiatrico, un esame cocleovestibolare e poi un consulto specifico ortopedico.
Con cure farmacologiche appropriate e fisiochinesiterapia specifica, potra' risolvere il problema.

Ma è importantissimo un consulto ortopedico ed un esame attento della radiografia della colonna cervicale, per valutare ogni dettaglio del suddetto distretto del rachide cervicale prima di ogni trattamento fisiochinesiterapico.

Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -


alessandrocaruso.me@katamail.com