Utente 163XXX
Salve,
Ieri ho fatto una visita oculistica per un abbassamento della visione dell'occhio destro, forse notata per via di un episodio strano che mi è capitato circa un mese fa, ovvero un mal di testa improvviso con visione di una macchina dall'occhio destro che mi copriva in parte il campo visivo, passato nel giro di 30 minuti.
Il responso è stato "Motilità RAPD e sospetta neuropatia", devo fare un esame del campo visivo e una visita neurologica.
Il problema è che mi sento l'occhio come "fastidioso", non so come descriviere, è come se fosse gonfio nella parte destra, ma non è proprio senzazione di gonfiore, l'oculista però non mi ha misurato la pressione dell'occhio.
Ora cercando in rete (cosa che non si dovrebbe fare e lo so) si spazia dal tumore al cervello alla SM ed essendo un soggetto ansioso la cosa mi preoccupa abbastanza.
Ora, visto che per la sm potrebbe anche avere senso avendo una diradazione dei capelli sempre sulla fronte lato destro, e comunque ne perdo abbastanza, tenendo conto del colon irritabile, sbalzi di umore (anche se forse dovuti ad eventi spiacevoli accaduti un anno fa), attacchi di panico e senso di "ubriachezza" alla guida (forse dovuta all'ansia, ma per questo non guido più) la SM non mi sembra così improbabile.
Inoltre per l'ipotesi "tumore" io da circa un anno utilizzo per molto tempo al giorno delle cuffie wifi, potrebbero essere pericolose?
Che altre cause meno gravi potrebbero portare a questa rapd? E per "sospetta neuropatia" cosa s'intende?

Se può servire avevo fatto questa richiesta prima dell'esame con altre informazioni: http://www.medicitalia.it/consulti/Neurologia/444771/Sclerosi-multipla

Riporto l'esame completo riportato sul foglio che mi hanno lasciato:
Regione orbitale e annessi normale per entrambi gli occhi
Motilità oculare RAPD per occhio destro e normale per sinistro
Segrmento anteriore: cornea limpida e specchiante, camera anteriore normoprofonda e iride trofica per entrambi gli occhi
corpo vitreo nella norma per entrambi gli occhi
gonioscopia angolo aperto su 360° entrambi gli occhi
tensione oculare ha mezzo 00mmhg (è quella che ha detto di non aver fatto)
Fondo oculare tutto "nella norma per l'età"
visus corretto: 10/10 - Sf 00.00 - Cyl 00.00 - 000 T entrambi gli occhi.
Diagnosi: sospetta neuropatia od
Approfondimenti ritenuti opportuni:
Campo visivo, visita neuro.
[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gent.mo,

il riscontro di un RAPD (Difetto pupillare afferente relativo) è generalmente indice di una sofferenza a carico delle vie ottiche anteriori.

Vero è che alcune patologie retiniche importanti o alcune gravi ambliopie potrebbero portare ad un RAPD, ma nel suo caso, da ciò che Lei scrive, non è stato riscontrato nulla di rilevante.

Occorre pertanto indagare e sottoporsi alla visita neurologica e al campo visivo computerizzato come giustamente suggeritoLe.

Non si allarmi e segua le indicazioni dei colleghi.

cordialità e Auguri
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio,
Quindi il fastidio quasi persistente che sento, come un "indolenzimento/gonfiore" non meglio descrivibile è normale e non è per forza qualcosa di grave? Può essere proprio per questa "sofferenza" magari dovuta al tanto tempo che ho passato al pc in questo ultimo anno?

Grazie ancora per la sua gentile risposta, le auguro buona giornata e buon lavoro.
[#3] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
Le scrivo per aggiornarla su alcuni disturbi che sono comparsi recentemente, premetto che ho la visita neurologica fissata per il 5 gennaio e del campo visivo per il 13, vorrei però un suo parere su quello che sta accadendo mentre attendo la visita.

Il fastidio che dall'occhio si estende al naso si è prima spostato sopra l'occhio (arcata del sopracciglio) per poi spostarsi ancora, ora ho un fastidio all'orecchio destro, lo sento come tappato, rimane un senso di "stranezza" che va dal bordo dell'occhio destro alla tempia all'orecchio e scende verso la mandibola (li poco), un pò di fastidio è presente anche sulla testa dietro all'orecchio facendoci caso.
Cosa potrebbe essere? Otite? Infiammazione del trigemino? La mia paura è su cose un pò più gravi e dovendo aspettare ancora 3 giorni se possibile vorrei un suo parere e magari un idea su come provare ad alleviare il fastidio per vedere se è solo "infiammazione" o altro.
Un anti infiammatorio potrebbe servire per escludere le mie paranoie di patologie gravi?

C'è da tenere conto che comunque sto uscendo oggi da un leggero raffreddore con febbre mai superiore ai 37 gradi ma i disturbi erano già presenti prima.

La ringrazio e le auguro buona giornata e buon lavoro.
[#4] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gent.mo,

confermo quanto ho detto in precedenza: l'unico segno obiettivo che le è stato riscontrato è il difetto pupillare che, solitamente, è riconducibile ad una compromissione delle vie ottiche anteriori.
Occorre capire, tramite la visita neurologica e gli accertamenti strumentali, quale possa essere la causa, anche in considerazione dei sintomi da Lei riferiti.

Come Lei sa, tramite il servizio di consulenza online non è possibile suggerire alcun tipo di terapia.
In ogni caso, fa bene a tener conto dell'evoluzione dei sintomi percepiti, che dovrà riferire con la stessa perizia al neurologo.

Stia sereno e aspettiamo il parere del neurologo insieme all'esito del campo visivo.

cordialità
[#5] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
Aggiorno con l'esito della visita neurologica:

"Esame neurologico nellla norma a parte ROT scattanti agli arti inferiori ma simmetrici e ipopallestesia agli AAII.

Conclusioni: Gli episodi sono aspecifici, non escluse forme atipiche di aura ma rimane anche da escudere alterazioni di carattere demielinizzante. Necessita RMN encefalo e cervicale+mdc e potenziali evocati visivi"

In poche parole?

Ho letto che la "ipopallestesia agli AAII (che non so che siano) è una sensibilità ridotta agli stimoli (tipo le vibrazioni dello strumento che ha utilizzato).

Ma ROT scattanti?

La ringrazio nuovamente e le auguro buona giornata.
[#6] dopo  
Dr. Ruggiero Paderni
40% attività
20% attualità
16% socialità
CESANO BOSCONE (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2014
Gent.mo,

I ROT altro non sono che i riflessi osteo-tendinei, evidentemente più accentuati nel suo caso.

Giusto sottoporsi alla Risonanza Magnetica e ai Potenziali Evocati Visivi onde escludere la presenza di qualche alterazione delle fibre nervose, che, se fosse presente, sarebbe meglio diagnosticare per tempo.
Faccia tranquillamente questi esami senza timore e mi faccia sapere.

cordialità