Utente 368XXX
Buongiorno e buone feste a tutti...allora io sono Andrea farò 30 anni in Aprile...premetto che sono sempre stato molto spaventato dal dolore in se e mi definirei un po ansioso...però voglio partire dall inizio... diciamo che nn ho mai avuto uno stile di vita sano sia nel cibo che nella sedentarietà fin da quando ero adolescente....poi sono subentrati problemi molto più gravi uno di questi, il più grave, è stato l abuso di sostanze stupefacenti principalmente quello che ho usato più a lungo sono oppiacei e cannabis ma anche altre...lo so uno che ha paura di morire si inietta del veleno? Eppure è andata proprio così. ...ora dopo essermi trovato col sedere in terra quando avevo circa 25anni dopo varie visite al PS per stati d ansia e tachicardia ho deciso di mollare tutto e non tocco droghe da qualche anno ormai...Ora però è da un po che soffro di questi dolori a volte è come un indolensimento ascellare con nausea e vomito altre volte capitano delle fitte al petto sx...e fin qui tt bene nn mi sn allarmato più di tanto..dato che ho sofferto anche con i denti e lo stomaco ho pensato di consultare un gastroenterologo che però dopo un rapida visita in cui ho bevuto un liquido di contrasto mi ha detto che stavo bene poi mi comunicò tt negativo e io rimasi col dubbio...ora da qualche settimana ritorna la nausea e ieri e qualche giorno prima ho vomitato e sono rispuntati i dolori al petto con in più un dolore alla mascella sulla parte inferiore diciamo poco prima del mento tra i molari e i canini...e leggendo online ho peggiorato solo il mio stato d ansia che ha peggiorato il tutto...ovviamente è natale quindi neanche vado all ospedale a perdere tempo però nei prossimi giorni mi vedrà un cardiologo spero...e sempre se ci arrivo...la mia domanda è...possibile che uno ha un infarto e non se accorge....oppure è possibile che il mio corpo mi stia dando dei segnali...dato che ho sentito che quando arriva nn avverte vorrei sapere cosa ne pensate...ha anche le visite cardiologiche negli anni passati sempre negative...però io dopo ho continuato l uso di oppiacei quindi nn ste visite quanto valgano...e il dolore è sempre lì e soprattutto la paura è sempre lì e nn mi fa vivere bene e sereno...spero che possiate dirmi qualcosa o darmi un indicazione su dove è da chi farmi vedere....a parte lo psichiatra

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Beh, se usa droghe la possibilita' di infarto, ictus e morte improvvisa sono elevate.
I dolori ed i sintomi che lei riferisce non hanno le carateeristiche del dolore anginoso
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2014
Grazie molte...ma no ora non faccio più uso di sostanze e erano 2-3 anni che stavo bene senza strani dolori o ansia...a parte qualche mal di denti prima di un intervento che ha sistemato tutto e poi la solita nausea che però appariva raramente e sempre e solo appena sveglio con vomito nel 30% circa delle volte...ora come mai questi sintomi si stanno presentando dato che io sto vivendo abbastanza regolarmente. ..allora dato che ho reflusso e vomito potrebbe essere lo stomaco o mi devo preoccupare che davvero possa essere di più...cmq la ringrazio per la risposta ma tanto fino a che non mi faccio fare un check up completo io non starò mai tranquillo ....Le auguro buone feste e buon anno Dottore...