Utente 361XXX
Gentili medici;
a mia madre (quasi 70enne, sovrappeso) in terapia con statine e Nebivololo per la pressione arteriosa alta, adesso stabilizzata, le è stata diagnosticata una insufficienza mitrale di grado moderato attraverso una ecocardiografia con colordoppler.
Ha frequenti episodi di cardiopalmo che le mettono ansia anche se tuttavia non ha altri severi disturbi e spesso il cardiopalmo si verifica di notte o dopo i pasti.
Il medico cardiologo che la segue sospetta anche una insufficienza coronaria dovuta ad arteriosclerosi considerando i livelli elevati di trigliceridi e colesterolo, ma ha detto che se è minima con ecografia non si vede bene.
Solo il colesterolo si è abbassato dopo terapia da 350 a 230 ma HDL è sempre a 45 e trigliceridi a 290.

Possibile che il cardiopalmo sia dovuto alle problematiche cardiache considerando che ho sempre misurato la pressione con apparecchio digitale da braccio durante gli episodi di cardiopalmo ed è sempre stata normale (130/140 - 70/80 circa)?
Non ha mai avuto dolore al petto, possibile che siano le coronarie andate?

GRAZIE
Auguri di Buone Feste
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi di crisi di fibrillazione atriale....Occorre eseguire una diagnosi e questa può essere formulata con un ECG durante i sintomi o con un Holter ECG delle 24 h (sperando che durante la registrazione sua madre abbia i sintomi che descrive).
Saluti cordiali
[#2] dopo  


dal 2015
Grazie, e da cosa potrebbero dipendere queste crisi?

Cordiali Saluti