Utente 307XXX
Buona sera gentili dottori,

Sono un ragazzo di 18 anni, soffro di ansia da 2 anni non in cura,non bevo e ho smesso di fumare ma soprattutto non mi drogo. Da pochi giorni avverto strani sintomi che non mi danno pace, non riesco mai a stare tranquillo per paura di un infarto improvviso,vi spiego i sintomi: Oppressione al centro del petto (non sempre), dolori sparsi al petto (spesso), tachicardia (quasi sempre), respiro corto (raramente),senso di morte imminente (quasi sempre), tremori (raramente), alcuni dolori alla schiena (spesso), giramenti di testa e annebbiamento visivo (entrambi non sempre). Le parentesi indicano che alcuni di questi sintomi non si fa notare,alcuni invece si,ad esempio i sintomi che avverto "sempre" sono tachicardia,dolori al petto,senso di morte imminente e un po di debolezza. Premetto che ho fatto in passato due ECG e un ECO al cuore tutto nella norma, poi prima degli esami venne l'ambulanza che mi misurò pressione e mi fecero fare delle prove di equilibrio tutto ok, anche se ero molto pallido. Tutta questa storia non mi fa stare tranquillo,ho molta paura e mi sento stanco e distrutto di tutto questo,non ce la faccio più. I sintomi posso essere di pertinenza cardiaca? Pongo questa domanda.

Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Sono mesi che cerchiamo di tranquillizzarla ed indirizzarla da uno specialista (psicololgo o psichiatra), che possa trattare questa sua forma d'ansia assolutamente ingiustificata.
Si fidi, si faccia aiutare, sono problemi assolutamente risolvibili.

In bocca al lupo.

GI
[#2] dopo  


dal 2016
Gentile dottore, lei ha perfettamente ragione. Mi fido di tutti coloro che mi dicono di rivolgermi ad uno psicologo, anzi io vorrei ma sono purtroppo non posso andare per motivi familiari. Ho solo 18 anni,la mia vita sta andando in rovina e i sintomi si fanno sempre più sospetti,tutti i giorni non mi sento mai bene, ho sempre tachicardia dolori al petto,senso di morte imminente,paura e ansia. Ecco uno dei tanti motivi perché chiedo a voi un consulto,perché non posso consultare uno psicologo. Ma questi sono problemi in famiglia,ormai sono adulto e i problemi familiari vengono prima di ogni cosa almeno per me. Dottore nessuno dei sintomi è sospetto? Lei cosa mi dice? La ringrazio ancora.

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Esistono in ogni citta' consultori e strutture pubbliche presso le quali rivolgersi, anche solo per una chiacchierata rasserenante.

Nessun sintomo e' sospetto.

Ha tutta la vita davanti a se'.

Le auguro un 2015 piu' sereno

GI
[#4] dopo  


dal 2016
Gentilissimo dottore, la ringrazio per la pazienza e la risposta. Le ripeto che ha ragione, sono un ragazzo giovane, pensavo che i miei 18 anni sarebbero stati più sereni, ormai è dall'età di 16 anni, da quando ero un'adolescente che convivo con questi sintomi che non mi danno pace. Ora basta, è il momento di agire, mi rivolgerò allo psicologo a tutti i costi pensando prima al mio problema e poi a quello degli altri. Devo prima mettermi la mia di anima in pace,devo trovare una soluzione perché sono stanco sinceramente, sono sprofondato nell'inferno oramai, mi sento inferiore a tutto. No,questo no, devo fare qualcosa. Grazie dottore lei mi ha dato il coraggio, dovrò imparare ad affrontare la vita da solo, come chiunque uomo. E' il momento di agire!

Le auguro anche a lei un felice 2015 e le mando cari saluti.
[#5] dopo  


dal 2016
Gentile dottore,

Ho chiamato il mio psicologo, spiegandogli tutto mi ha invitato per una chiacchierata dopodomani. Spero che queste mie paure possano essere curate.

P.S.: Cambiando argomento, i sintomi sono cambiati, non capisco ma mi affatico subito (forse la mancanza di allenamento), sento un'oppressione, come un fastidio al centro del petto che lo sento anche dietro la schiena localizzabile. L'oppressione al centro del petto e alla schiena li riesco ad individuare con 2 dita il punto preciso dell'oppressione, ma quando mi tocco e faccio movimenti non mi fa male, anzi più mi muovo più sento il cuore battere forte... Questo mi fa preoccupare, dato che ieri a pranzo sentì un forte dolore proprio sul cuore, al pettorale sinistro dove sento battere il cuore, il pomeriggio verso le 19:00 sentì quest'oppressione che ancora stamattina appare e scompare. Quando sono uscito sempre alle 19:00 ero in macchina con il mio amico e l'oppressione era ancora presente, fino a quando non incontro degli amici che incomincio a ridere e scherzare e non la sentì più. Mi scusi per il tormento, ora aspetto solo ce vada dallo psicologo, però le volevo chiedere se questi "altri tipi" di sintomi possano essere riconducibili al cuore... Sembrerebbero sospetti.

La ringrazio