Utente 368XXX
Buongiorno. A seguito di uso eccessivo di lenti a contatto per alcuni mesi, circa un mese fa sono stato costretto a sospenderle per continuo fastidio all'occhio dx accompagnato da una difficoltà nel mettere a fuoco da lontano. Vedendo che il problema dopo un paio di settimane non si risolveva spontaneamente, mi sono sottoposto a una prima visita oculistica a seguito della quale mi è stata diagnosticata una CHERATOCONGIUNTIVITE. Sono stato in terapia una settimana con collirio Tobramicina/Desametasone ma ogni qualvolta lo mettessi avevo ulteriore senso di irritazione e anche ulteriore offuscamento della vista. La terapia è durata una settimana come consigliato del medico e non ha sortito alcun effetto. Mi sono quindi sottoposto a nuova visita e questa volta mi è stata diagnosticata una BLEFAROCONGIUNTIVITE. Sono stato posto in terapia antibiotica doppia con Doricum e Oftaquix colliri per 8 giorni 3 volte al giorno, solo Oftaquix per i 12 giorni successivi. Sono oggi al 5o giorno di tale terapia e come per l'altra, oltre a non percepire affatto dei miglioramenti, i colliri sembrano irritarmi l'occhio ulteriormente e offuscare ulteriormente la vista. Preciso che in entrambe le visite oculistiche non è stato rilevato alcun disturbo della visione, mi è stato detto che la visione sfocata può essere legata alla presenza di muco nell'occhio.

Con tutti i limiti del consulto a distanza, le vorrei chiedere:
-è possibile che il mio problema sia di natura batterica vista la scarsa risposta agli antibiotici?
-quanto tempo impiega una blefarocongiuntivite a guarire mediamente?
-visto il malessere provocatomi dai colliri e l'assenza totale di miglioramento, mi consiglia di continuare la terapia come prescritto o di sottopormi a nuova visita?
-è vero che la blefarocongiuntivite ha tendenza a cronicizzare, come ho letto?

Grazie dell'attenzione

Davide
[#1] dopo  
Dr. Daniele Di Clemente
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
gent.mo Davide,
innanzi tutto complimenti per la puntuale descrizione del suo caso. procediamo quindi con le risposte.
- è improbabile una persistenza di ceppi batterici dopo siffatta terapia antibiotiaca topica
- non esiste un tempo medi di guarigione prevedibile, soprattutto non disponendo, al momento , di una diagnosi certa. Posta quest'ultima si potrebbe essere piùprecisi
-consiglierei senz'altro una nuova visita di controllo. il suo caso tende, in base alle sue descrizioni, verso una cronicizzazuione, per cui le terapie andranno modulate nel tempo
-si la blefarocongiuntivite può cronicizzare per innumerevoli cause.
Buon anno
DDC