Utente 788XXX
Buongiorno.
Ho 47 anni. Da qualche tempo ho difficoltà di erezione nei rapporti con mia moglie. Succede quando, durante la penetrazione, sto per raggiungere troppo rapidamene l'orgasmo: riesco a trattenermi ma da quel momento in poi, anche continuando la penetrazione, il pene perde progressivamente la sensibilità, come se avesse eiaculato, e nel giro di poco cessa l'erezione.
Ultimanente è aumentata la frequenza di tale problema durante i rapporti.
Fino a 2/3 anni fa tutto funzionava regolarmente.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la disfunzione erettile ,nel Suo caso,sembra essere determinata da un disagio sessuale legato al trattenimento della eiaculazione che tende ad essere precoce.Il quadro clinico,primitivo o sopraggiunto in un secondo momento,può essere espressione di un fenomeno congestizio/infiammatorio delle ghiandole annesse all'apparato uro-genitale (prostata e vescicole seminali),deputate alla produzione del liquido seminale.E' evidente,anche per escludere eventuali altri fattori concausali,che una visita andrologica si imponga.Consulti il Suo medico di famiglia che Le consiglierà un andrologo esperto nella Sua città.Cordialità.