Utente 368XXX
Gentili dottori,
Ho 35 anni e tutto e' cominciato a marzo di quest'anno. Premetto che ho avuro sempre la pressione piu alta della media, di solito intorno ai 130 di max. A marzo appunto una sera sono dovuto andare in prontosoccorso per un innalzamento repentino a circa 250 (non ricordo le minime). Elettrocardiogramma e esami del sangue non hanno riscontrato nulla di anomalo per cui dopo qualche ora in osservazione e la pressione rientrata entro valori accettabili, sono stato dimesso.
Qualche settimana dopo, in seguitto a 2 giornate parecchio stressanti dovutamente a degli esami, ho cominciato ad avvertire un fastidio (non dolore) approssimativamente nella parte sx del torace, altezza cuore. Puo presentarsi a qualsiasi ora, in qualsiasi posizione, a volte come un prurito interno, a volte cm un piccolo pungiglione, non dura mai piu di qualche secondo. Puo presentarsi sia al centro che verso la spalla, a volte anche sul braccio sx ma e' sempre ben localizzato in punti.
A volte varia d'intensita' col respire o se mi muovo di scatto.
Dopo l'episodio di marzo ho avuto (a Maggio) un altro innalzamento della pressione a 150 circa. Sn andato nuovamente al prontosoccorso inquanto sentivo anche intorpidimento al braccio sx ma hanno pensato che si trattasse di un episodio ansioso.
Per un mese circa mi sono stati anche prescritti un antiacido e un analgesic poiche' il dottore pensava potesse essere un riflusso esofageo o una nevralgia. Non c'e' stata alcuna risposta a tali terapie.
A giugno ho richiesto un esame cardiologico completeto con ecocardiogramma, elettrocardiogramma da sforzo e holter cardiaco per 24 ore. Tutto e risultato nella norma e il cardiologo pensava si trattasse di ansia.
Ad oggi (quasi un anno) questo fastidio non passa, a volte non ce l'ho per giorni, a volte quasi sempre come nell'ultima settimana.
Ripeto che non e' un dolore, e' u fastidio, piuttosto lieve direi che ovviamente non mi pregiudica le normali funzioni vitali.
Il fatto pero' che si presenti proprio da quelle parti mi crea un po di allarme.
Mi consigliate di fare qualche altro esame? Anche le radiografie sono risultate a posto.

GFrazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
IL tipo di dolore che lei riferisce non ha assolutamente le caratteristiche di un dolore di origine cardiaca, sia per tipo che per durata.
Invece i valori pressori che lei riporta non sono accettabili e, se confermati, sara' opportuno che lei intraprenda una terapia farmacologica.
Inizi a mangiare senza sale aggiunto, a camminare almeno un'ora al giornoa passo svelto e a ridurre il suop peso corporeo.
Puo' darsi che i valori pressori si normalizzino
Arrivederci