Utente 166XXX
Salve a tutti e buone feste.
Sono un ragazzo di 27 anni e da quasi un anno ormai soffro di lombosciatalgia cronica.
Fin da quando avevo 20 anni ho sempre sofferto di episodi di lombalgia acuta, per nulla debilitanti e che si risolvevano spontaneamente (con riposo, senza farmaci) nel giro di 3-4 giorni (mai episodi di sciatica). A Febbraio 2014, durante una partita di calcetto, dopo esser ricaduto da un contrasto aereo, avverto una forte contrazione e irrigidimento di tutta la muscolatura lombare che mi costringe a letto per 3 gg (nessun farmaco usato). Dopo una settimana riprendo con l'attività sportiva (corsa campestre e kickboxe), ma subito noto che, sebbene la contrattura muscolare fosse passata, avvertivo dolori tipo scosse elettriche lungo la coscia sia sx che dx. decido quindi di rivolgermi ad un ortopedico della mia ASL regionale il quale, dopo una visita, mi diagnostica una lombosciatalgia. Mi prescrive una terapia con EXINEF 60 mg da seguire per tre settimane (1cp/die) e mi consiglia l'uso del busto ortopedico solo e soltanto nelle giornate di dolore intenso. dopo un mese dalla cura mi sentivo bene, purtroppo appena tornato all'attività sportiva i dolori ritornano nel giro di 1 settimana. per tutta l'estate ho interrotto l'attività fisica e ho sofferto di una forte contrazione della muscolatura lombare la quale, oltre ad impedirmi qualsiasi tipo attività fisica, riduceva la qualità della mia vita. Verso fine settembre quella dannata contrattura si è risolta ma comunque rimangono dei fastidiosi dolori intensi in sede lombare difficili da descrivere. Sembrano dolori da trauma. come se qualcuno mi avessi tirato una "bastonata" sulle ultime vertebre lombari e sul sacro. continuo con una blanda attività fisica (15 minuti di cyclette, 3g a settimana). Non prendo alcun farmaco, non faccio fisioterapia. fine novembre effettuo una RMN lombo-sacrale. il referto dice:

ridotta lordosi lombare; Fenomeni di disidratazione discale distalmente a L4. Limitato bulging distale senza significative compressioni del sacco in L3-L4. In L4-L5 protrusione dell’anulus fibroso ad estensione foraminale con lieve prevalenza centrale discendente che impronta il sacco avvicinandosi alle emergenze radicolari.
In L5-S1 protrusione anulare anche foraminale con salienza discale posteriore centrale-destra fissurata che impronta il sacco avvicinandosi all’emergenza radicolare corrispondente di S1.

è più di un mese che non faccio sport. I dolori sono sopportabili ma mi impediscono qualsiasi attività sportiva. i dolori vanno e vengono a seconda delle giornate e soprattutto a seconda del tempo passato sulla sedia (sono studente, più sto seduto a studiare più la schiena duole). non prendo farmaci. Ho una forte depressione dovuta all'impossibilità di fare sport (io nella vita studio e faccio sport, nient'altro). Cosa devo fare? Qualcuno può consigliarmi un eccellente ortopedico a ROMA (città dove studio)?

grazie a tutti per la pazienza, chiedo scusa se sono stato prolisso.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Impossibile dire cosa fare senza averLa interrogata, ascoltata e visitata e senza aver visto le immagini della RMN. Per quanto riguarda "l'eccellente ortopedico " la sola cosa che posso consigliare è di cercare fra gli ortopedici del sito cercando qui http://www.medicitalia.it/specialisti/Ortopedia : non Le sarà difficile individuare, cliccando sui primi specialisti che visitano a Roma e cercando i campi di interesse nella pagina di ciascuno di essi, un eccellente ortopedico che si occupa di Chirurgia vertebrale. Non posso fare dei nomi perché a Roma ci sono numerosi specialisti che si occupano di Chirurgia vertebrale, ma Le ho dato un'ottima indicazione. Nel frattempo sospenda le attività sportive: gli sport di contatto e la corsa sono controindicati in presenza di patologie vertebrali.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottor Donati per la celere risposta,

Ho abbandonato gli sport di contatto e la corsa ormai già da quest'estate e continuerò con tale sospensione. Pensare che, a 27 anni, ho la schiena ridotta così male mi rattrista molto. Spero si trovi una soluzione. Dopo le festività mi rivolgerò ad uno specialista presente nella lista da Lei suggeritami. La ringrazio ancora e buone feste.