Utente 335XXX
Salve, vorrei un chiarimento riguardo ad un dubbio che ho sull'uso degli occhiali durante lo studio.
Sono un ragazzo di 20 anni che soffre di ambliopia all'occhio DX (sf -15, cyl 1), ma sfortuntamente me ne sono accorto troppo tardi (10-11 anni). All'occhio SX ho una mipia lieve che si mantenuta, fortunatamente tale, in questi 10 anni a -0,75 con -0,25 di astigmatismo. L'ultimo referto dice: OD: coriretinosi miopica, assenza di lesioni potenzialmente regmatogene in atto, retina piana. OS nei limiti, assenza lesioni potenzialmente regmatogene in atto, retina piana.
In questi 2 ultimi 2 anni l'oculista mi ha prescritto una lente per l'occhio DX, poichè la gradazione, nonostante fosse elevata, non portava miglioramenti e risultava troppo forte. Ora sono un po' "preoccupato", nel senso che temo che il lungo percorso universitario che sto intraprendendo (medicina), possa compromettere l'unico occhio "sano". A tal proposito, volevo qualche opinione (sapendo, ovviamente, che impossibile prevedere a distanza di anni il decorso di un determinato quadro clinico) riguardo alla mia situazione e se durante lo studio e la lettura, nel mio caso (miopia asimmetrica), sia consigliato o meno leggere senza occhiali.
RIngrazio in anticipo tutto lo staff di Medicitalia.
COrdiali saluti. Buone feste.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
una anisometropia

cosi importante va affrontata e curata

pensi ad una lente a contatto

oppure a chirurgia rifrattiva

siamo nel 2015

nel futuro....

buon anno

la aspetto quando vuole....