Utente 244XXX
Salve,solo due settimana fa mi sono accorto di avere una vena ingrossa nel braccio sx. Inizialmente mi sembrava un tendine contratto ma ho capito con certezza che fosse una vena. A fine novembre mi sono sottoposto ad una colonscopia ( effettuata fine novembre io mi sono accorto della vena verso i primi di dicembre) e proprio in quel braccio e in quella vena mi è stata iniettata una sostanza per tranquillizzarmi..Ora la vene è sempre grossa.Certi momenti sento fitte e pesantezza..domani effettuerò una ecografia+ecodop con un chirurgo vascolare .Vorrei sapere se un iniezione può causare una flebite tutto ciò è dato dal altre cause grazie buona giornata
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
in base alla Sua descrizione è verosimile possa trattarsi di una flebite superficiale conseguente alla somministrazione di farmaci.
Questa evenienza è possibile e relativamente frequente.
Attenda l'esito del consulto e, se crede, ci tenga informati.
[#2] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio dottore domani le comunicherò tutto grazie ancora buona giornata
[#3] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Buon giorno, lo specialista mi ha diagnosticato una flebite chimica dovuto al tranquillante iniettato direttamente con siringa..il coagulo si riassorbirà da solo..la cura durerà per 10 gg con Fortilese + hirudoid..Quello che mi domando io è? Perchè una persona va a fare un esame per riuscire a star meglio..e creano altri problemi..La ringrazio la sua disponibilità buona giornata..
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
La somministrazione di benzodiazapine mediante iniezione endovenosa avviene sempre con opportuna diluizione, anche se infusa tramite siringa. Sta di fatto che questo tipo di farmaco può risultare in ogni caso irritante per le pareti venose.
La Sua osservazione riguardo l'alea delle complicazioni deve renderLe conto del fatto che purtroppo in Medicina non esiste nessuna procedura che possa essere garantita sicura al cento per cento, ma un margine di rischio per effetti indesiderati e complicazioni esiste costantemente, anche per le cose apparentemente più semplici.
[#5] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Buona sera,dopo 8 giorno (mancano 2 gg per il completamento della terapia) di terapia consigliata dallo specialista con FORTILASE+HIRUDOID la situazione del braccio non è cambiata anzi..la vena si è ingrossa anche nel polso come se l'infiammazione si fosse sposata più giu..oggi ho effettuato un ecocolordoppler scrivo ciò che mi ha scritto la dottoressa ecografista: L'esame ECD dei vasi superficiali ha evidenziato un ispessimento della parete del vaso e nel tratto dell'avambraccio fino alla piega del gomito si osserva la presenza di materiale ipoecogeno che ne occupa il lume..la dottoressa mia ha consigliato punture di seleparina..sarà un fattore mentale ma le sensazioni che mi crea il braccio preso in considerazione ( pesantezza debolezza stanchezza) le provo in maniera molto più lieve anche su l'altro braccio sano..Ricordo che sono un ragazzo sportivissimo faccio altletica dal 2004..non sto fermo..ho il colesterolo alto insieme ai trigliceridi non so se possa influeire...Vorrei sapere che esame mi consigliate o se basterebbe solo la Seleparina e se evultualmente questo problema sia dovuto ad altri problemi..che non sono stati presi in considerazione.. ( problemi al Pancreas) Grazie anticipatamente buona serata..

Ps: approfitto di questo messaggio se è presente nel caso un Angiologo zona cagliari che mi possa visitare perchè nella mia città non ne trovo..
[#6] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Perché parla di Pancreas?

Riguardo la ricerca di un Chirurgo vascolare può fare riferimento agli elenchi di questo sito o eventualmente ad una struttura ospedaliera (nella Sua città ve ne sono di rilievo nazionale).
È opportuno che sia effettivamente valutato dal vivo.
[#7] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Leggendo informazioni riguardanti improvvisi tromboflebiti molti fanno riferimento a problemi piu o meno al pancreas...non so dottore forse ho letto male e una cosa esageratissima..per quanto riguarda l'attività fisica..posso correre?esercizi leggeri come flessioni? ora vedo la lista dei medici grazie ancora dottore
[#8] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Salve,dopo l'ecografia e ecocolordoppler che diceva ECD dei vasi superficiali ha evidenziato un ispessimento della parete del vaso e nel tratto dell'avambraccio fino alla piega del gomito si osserva la presenza di materiale ipoecogeno che ne occupa il lume.Qualche specialista puo dirmi se posso fare attività fisica? posso correre o è meglio stare fermi?? grazie buna serata