Utente 681XXX
buongiorno mio figlio 19 aa a seguito di diagnosi del Morbo di Kienbock 2^ stadio è rimasto immobizzato per 3 mesi con tutore sottoponendosi a magneto terapia per 2 mesi.
dopo 3 mesi e precisamente il 25 c.m. esegue una risonanza che dimostra il semilunare e tutta la mano in perfetta forma senza alcun sintomo patologico. L'ortopedico ritenendolo guarito gli dà il via libera ad attivita tennistiche ecc. fermo restando che fra 2 o 3 mesi dovrà ripetere una risonanza. cosa ne pensate? non è veramente necessario un intervento chirurgico?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Busa
24% attività
0% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
La stadiazione iniziale (stadio II) era probabilmente errata e si trattava evidentemente di una forma reversibile (stadio I). Ciò viene descritto in fase di accrescimento oppure in seguito a traumi o microtraumi ripetuti. Eviterei però attività pesanti o a rischio traumatico per circa un anno! Effettuerei periodici controlli RM(es.ogni 4 mesi). Ma soprattutto valuterei il DOLORE e la funzionalità del polso in questione!
Cordiali Saluti!