Utente 115XXX
Gentili dottori,
non avendo una relazione stabile mi capita di avere rapporti occasionali.
Dieci-quindici giorni fa mi è comparso un piccolo ricrescimento sulla gengiva, in prossimità dei denti, della dimensione e della forma di un chicco di pepe a superficie liscia, non aperto e tendente al colore della gengiva: scompare ogni volta che si rompe, sanguinando semplicemente toccato dallo spazzolino, durante la pulizia dei denti. Ma il giorno successivo si riforma...
Uso il profilattico in modo corretto e con attenzione seguendo scrupolosamente quanto previsto per evitare il contagio da mst.
Unico rapporto potenzialmente a rischio è il bacio per il quale uso l'unica precauzione di evitarlo con gengive sanguinanti. Del resto non ci si può chiudere dentro una campana di vetro!
Chiederei la cortesia di un parere sul sintomo descritto in rapporto alla possibilità della Sifilide. In particolare gradirei conoscere anche quale esame è più indicato fare e fra quanto sarebbe opportuno farlo, tenendo conto che l'ultimo rapporto risale a circa un mese fa.
Inoltre in questa occasione ho letto su Internet che la Sifilide può giungere addirittura al terzo stadio, quindi diventare incurabile, senza rendersi riconoscibile!!! Perciò mi sarebbe davvero gradito anche un parere equilibrato e di buon senso circa gli esami da fare e ogni quanto tempo farli in rapporto al mio stile di vita sessuale descritto. Ringrazio per l'attenzione e la vostra disponibilità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
La descrizione clinica non correla con sifiloma primario e con nessuna altra manifestazione (la gomma luetica sarebbe proprio l'ultima) ma più con un lesione infiammatoria iperplastica correlata a fatti odontostomatologici.Quindi non farei diagnostica per sifilide.
Comunque uno screening venereologico generale si può farw ,con counselling per quanto riguarda avvertenze e modalità di contagio drlle principalu malattieMTS.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr Griselli,
la ringrazio per la risposta. In effetti ho notato che il ricrescimento tende a produrre anche pus quando lo schiaccio leggermente, rimanendo sempre composto e tendendo a richiudersi. Ho anche notato un dolore leggero e non costante alla base del dente vicino, già devitalizzato tanti anni fa. Perciò appena possibile lo farò vedere dal dentista sperando che si possa salvare il dente...
Riguardo al rischio Sifilide, da quello che ho letto da internet nel sito che mi ha gentilmente indicato e allargando un pò la ricerca, mi pare di aver capito che la stessa è comunque curabile anche nella fase latente prima che si giunga allo stadio terziario. Perciò deduco che con il mio stile di vita, ovviamente in assenza di segni specifici, può essere opportuno, ma solo come estrema precauzione, eseguire il relativo test sporadicamente, tipo ogni 4-5 anni... dato che dovrebbe essere non frequente la malattia del tutto asintomatica.