Utente 700XXX
Gentilissimi Medici,
mi affido a voi come sempre poiche' io e mio marito ci troviamo all'estero e siamo un po confusi, arrivo al punto del problema, lui ha 58 anni, da tempo soffre di ansia e oltretutto mangia molto male (ha di sicuro ipovitaminosi) tanto ke da qualke giorno gli è venuta una brutta infezione al naso, estesa poi ad una guancia, ieri eravamo da un derm. il quale ha detto trattasi di herpes e gli ha dato antivirali, oggi vedendo che la situazione peggiorava con gonfiore e arrossamento abbiamo preferito rivalutare la situazione, una dottoressa dermatologa ha diagnosticato HERPES ZOSTER e datoci molte medicine e creme da mettere. In pratica Augmentin 2 volte al giorno x 5 giorni, acicloviral 5 al giorno per 5 giorni e poi creme varie.
Vorrei sapere da voi, di cui mi fido, se credete sia giusta la cura e quanto tempo dovrebbe continuare a farla, intendo con le creme ammesso che sia corretto solo 5 giorni di antibiotico e di antivirale... a mia mamma sembra poco poiche' suo marito aveva lo stesso tempo fa ed ha continuato la cura per mesi, se non erro lo si fa in pazienti immonocompromessi, nel nostro caso non sappiamo se sia cosi' , certo è che lui non ha mai avuto malattie, è sempre stato sanissimo, solo ha sempre mangiato male inteso come giusto apporto di vitamine e sali min... Ultima cosa importante : l'acicloviral va preso sempre alla stessa ora oppure a distanza uguale? Il primo dermatologo ha detto ogni 5 ore (e non era esatto perke il giorno non ne ha 25, allora io gli ho fatto prendere, ieri, una pastiglia ogni 4 ore e 50) oppure si possono dividere nell'arco della giornata e non prendere di notte come ci ha detto la seconda dermatologa?
Siamo confusissimi su come proseguire la cura ... Speriamo in una risposta ... Ringraziamo di cuore e salutiamo cordialmente.
Ps. per me potrebbe essere contagioso devo stare attenta o non in modo maniacale? grazie ancora

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
assumendo che la diagnosi sia corretta, e non vedo perche' non dovrebbe, diciamo che si sta parlando di una forma di herpes zooster in soggetto immunocompetente. Si tratta dunque di una malattia definibile come neurocutanea, caratterizzata quindi da una ganglioneurite con relativa eruzione metamerica monolaterale.come saprà il virus è detto zooster-varicella ;infatti la infezione viene contratta al momento della varicella ,di solito in età infantile (ma non è detto essendo contagiosa sempre).
E' sicuramente vero che l'equilibrio(la pacifica convivenza per capirci) tra organismo e virus viene rotto da fattori che abbassano momentaneamente le difese immunitarie. Avremo varie forme cliniche della malattie che senza visita e' difficile valutare; certo è che l'antivirale precoce e' la terapia piu' corretta.
Se sceglie l'aciclovir (correttissimo, anche se vi sono farmaci piu' moderni ) segua se vuole questo mio schema :
Cpr da 800
-ore 8
-ore 12
-ore 16
-ore 20
-ore 24
epoi ricominci alle 8.
di solito per una settimana ma deve valutare il suo medico.
L'antibiotico serve per le sovrainfezioni batteriche;inoltre puo' assumere antidolorifici. ma rimando anche questo alla valutazione del medico.
Usi le normali norme igieniche e non tema alcun contagio (come le dicevo il virus era entrato in suo marito da anni ,dal tempo della varicella.Se ha avuto questa malattia anche lei lo avra' "dormiente" come d'altronde il sottoscritto e la maggioranza di chi ci legge)
Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Gentilissimo Dottore
la ringrazio davvero di tutto cuore per la sua esauriente risposta, ci e stato veramente d-aiuto, oggi non trovavo nemmeno il nostro medico di base per chiedere magari al telefono eravamo a terra!
Per quanto riguarda me purtroppo i primi giorni non ho fatto attenzione alcuna e secondo i miei pochi ricordi credo di NON averla avuta... Aime forse mi tocchera averla a 31 anni! Esiste qualcosa per limitare i danni di questa malattia, sopratutto se viene alla mia eta”? Oppure un esame da fare x vedere se mi sta venendo ?
Grazie ancora per tutto e in anticipo per l-eventuale risposta successiva,
Con immensa stima
Dina
[#3] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Chiedo scusa, sempre io, vorrei fare lunedi un esame del sangue x scoprire se ho in atto qualcosa oppure, se non è possibile altro, almeno sapere se avevo già la varicella da piccola o no, anche questo ammesso sia possibile... Se dovessi contrarre questa varicella cosa potrei fare x attenuare i sintomi?
Ultimissima domanda : devo astenermi dai rapporti sessuali con mio marito, e se si fino a quando ?
Vi ringrazio tantissimo!
Dina
[#4] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Buongiorno , chiedo scusa, leggevo in altre domande qui sul sito e mi sembra si debbano fare degli esami per gli anticorpi, IgG, IgM, se non erro, quali sono esattamente? Grazie e cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Salve, chiedo scusa, sono gia' 4 messaggi che posto... Mio marito ha dei fastidi, leggeri bruciori, all'occhio, la zona presa da questo Herpes Zoster e' il naso e poi va su verso la tempia passando per l'occhio. E' pericoloso? Inoltre tende ad avere sempre un leggero gonfiore e rossore, anche se il derm. ha detto che è normale e ci vuole pazienza perchè passi... A volte poi sente pungere nella zona del linfonodo sottomandibolare gonfio.... Ultimissima domanda, ha una crosta abb. grandina e grossa sulla punta del naso (punto dove sono iniziate le prime bolle) e il medico ha detto che restera il segno... ma solo un segnetto o proprio un buco ? Sono un po impressionata anche se a lui non interessa molto, dice che in fondo ha 58 anni e non deve fare il modello o cercare ragazze per avventure :) Pero' mi spiacerebbe lostesso per lui.. cosa potrebbe fare per evitare buchi evidenti ? Esiste qualche crema da applicare post-caduta della crosta che attenui il segno ?
Grazie ancora... spero in un'ultima risposta ai miei ultimi messaggi...
Distintamente saluto
Dina
[#6] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
mi pare di scorgere un pochino d'ansia???
Non è il caso, per quanto la riguarda.
L'unico accorgimento sarà di evitare i contatti pelle-pelle ,mentre le vescicole sono ancora FLORIDE (cioe' ancora ripiene di liquido), per il resto non tema. Certamente potrà (più che altro per curiosità) vedere il livello di immuno globuline IgG e Igm da cui saprà se ha avuto la varicella.NO varicella, No herpes zooster (si ricordi che il virus al suo primo ingressonell'organismo da' la varicella).
Non e'da considerare malattia sessualmente trasmissibile (MTS).
Più attenzione dovrebbe fare il marito per evitare cheratiti erpetiche, consultando eventualmente un oculista.
Prevenzione delle eventuali piccoli cicatrici scodelliformi sono solo nel non "torturare" le vescicole ed evitare ,con antibiotici e disinfettanti locali, che vi possano essre sovrainfezioni.
Per rassicurarla.....anche in caso di varicella ,è possibile fare una terapia con gli stessi antivirali, ed esiste la possibilità di sieroprofilassi.
Ne parli con il suo medico.
cordialità
[#7] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Buonasera Dottore
io non ho parole per ringraziarla, Lei è un angelo , le sono infinitamente grata per i tanti consigli e le esaurienti risposte alle mie domande! Purtroppo, e forse lo si intuisce dai miei consulti precedenti, sono una persona molto ansiosa ed effettivamente ipocondriaca (ho fatto una visita psichiatrica anni fa) percio' capira' come sono in ansia questi giorni, sia per lui sia per me... Poi noi siamo una coppia super innamorata nonostante l'eta' di differenza ed i oltre 10 anni di matrimonio, quindi è dura stare sempre distaccati...
Mi scusi se mi sono dilungata, la ringrazio di tutto cuore, le auguro un felice weekend,
Dina
[#8] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
contraccambio i saluti! Tanti auguri!
[#9] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Salve! ancora grazie.
sono qui x riaggiornare la situazione, lui sta molto meglio si sta normalizzando sono rimAsti solo alcuni punti un po rossi e la punta del naso con la crosta.. quella che lascera il segno quasi certamente, ma pazienza!! Io non e che stia molto bene nel senso che ho nausea e doloretti muscolari che pero ce li ho gia da minimo una settimana, vanno e vengono, a giorni sto benissimo, poi ho orticaria che a volte mi fa pensare alla varicella ma lo trovo difficile in quanto ho sempre avuto orticaria tutta la vita, in particolare in periodi di stress...(intendo prurito con conseguente pomfo tipo puntura di zanzara che dopo mezzora scompare ed a volte lascia un segnetto o un brufolino x 2 o 3 gg.) Al momento non voglio andare a fare una visita sono cosi- stressata che preferisco aspettare gli eventi, forse il mio malessere e solo psichico e si riperquote con questi sintomi, credo che anche se la varicella ha un periodo lungo di incubazione una volta iniziati i sintomi dovrebbe sfogarsi e non continuare cosi debolmente quindi ne deduco che la mia. non sia varicella... E semmai lo fosse sarebbe un miracolo cosi debole!
Ad ogni modo vedremo!
La ringrazio nuovamente per le risposte, la gentilezza e la pazienza!!
Cordialissimamente
Dina
[#10] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
PS. ultima cosa, secondo lei Dottore, questa malattia passera” o c-e” il pericolo di ricaduta o infezioni ? Glielo chiedo perche” non e” per nulla una persona attenta e coscenziosa, tende a dimenticare il fretta le sofferenze e rifare gli errori, ad esempio quest-estate ha preso diverse solo scottature solari, di sicuro l-anno prossimo lo rifara” fregandosene del possibile ritorno di malattie,questa o altre ke siano.....
Ora come ora sta migliorando ma permane dolore alla testa nella zona colpita indirettamente dal nervo interessato appunto al zoster (parte dal naso passa per la guancia fino alle tempie poi sul cuoio capelluto non si vede nulla ma duole al tocco) crede passera” questo fastidio o puo” perdurare dolore post-erpetico ?
Per quanto riguarda me nulla di nuovo, tutto come descritto nel post precedente, anche se secondo mio padre non ho avuto la varicella da bambina, casomai dovesse venirmi dovro” rivolgermi nuovamente a voi per dei consigli perche” siamo all-estero ed ho molta piu” fiducia dei medici italiani... e non em la sento ora di viaggiare... L-esame non l-ho fatto per ora, ma se avessi in corso di incubazione risulterebbe positivo o negativo ed al caso sia positivo come faccio a capire se si riferisce al passato oppure al presente e quindi in incubazione? anche x questo non ho voluto indagare x ora...
Grazie ancora e chiedo scusa per il protarsi delle mie domande..
Dina
[#11] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
il periodo di incubazione della varicella dura 2 settimane ma il contagio avvienetra "varicellosi" solitamente per via aerea (goccioline del flugge; anche il liquido di bolla è contagioso); però come ho già dettonon deve temere la malattia per le motivazioni di cui sopra.
Comunque si tratta di malattia non grave di solito ,e curabile con antivirali. Esistono come caso limite, anche le immunoglobuline per la sieroprofilassi (ma indicate nei defedati).
Inoltre i suoi sintomi non sono specifici.
Suo marito invece ha nevralgie post herpetiche che possono perdurare a lungo ed essere fastidiose. Consiglio rivalutazione ed eventuali farmaci neurotrofici.
Per quanto riguarda la condotta di vita, passato il periodo acuto dovrei consigliargli di evitare gli stress(fosse facile!) ;in effetti l'H.Z. puo' anche recidivare!!
Cordialità
[#12] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Gent.mo Dottore
non posso fare altro ke ringraziarla ulteriormente.
Al caso tornasse al mio consulto volevo chiederle una cosa, siccome il primo medico aveva diagnosticato herpes simplex mentre il secondo herpes zoster (ed e corretto il secondo) lui ha fatto il ciclo con Aciclovir a solo 200 mg alla volta (5 cp al giorno da 200 mg l-una) ma leggevo ke il dosaggio dovrebbe essere addirittura 800 mg, e vero?? oppure 400?
ma quindi 200 soli faranno si ke il virus non passi e rimanga attivo ? cosa mi consiglia?
Spero non mi sara necessario disturbarla ulteriormente, ad ogni modo la ringrazio ancora e complimenti per la sua professionalita” e gentilezza.
Distinti saluti
Dina e Antonio
[#13] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Salve! domani vado a fare gli esami IgG ed IgM x capire se ho avuto o meno sta benedetta varicella o se è attualmente in corso (se si puo' sapere, questo non ho ben capito...) mentre x quanto riguarda la domanda di cui sopra riguardante il dosaggio eravamo nuovamente dal medico ke non ha ritanuto opportuno proseguire o aumentare le dosi in quanto lo trova molto migliorato-
Grazie , forse tornero' a scrivere in caso di perplessita' sul risultato del mio esame di domani.
Distintamente saluto
Dina
[#14] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
ovviamente i dosaggi seguono delle linee guida che coniugano la massima efficacia con la minima tossicità.
Nel caso di suo marito vorrà dire che l'aiuto che ha ricevuto l'organismo (si tratta di un farmaco che inibisce la replicazione virale ,quindi utile in tempi precoci) sarà stato un po' meno forte; comunque non tema ulteriormente, ormai va bene così.
Cordialità
[#15] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
ok LA RINGRAZIO NUOVAMENTE di tutto cuore !!!!!!!!
Con stima la saluto
Dina
[#16] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Gent. Dott., Le Chiedo scusa sono qui nuovamente per uno strano e preoccupante fatto, stasera mio marito si è accorto di avere una parte arrossata sul cuoio capelluto, nella parte alta della testa, che non aveva mai avuto: forse in corrispondenza della fine della cura con antivirale , tantopiù fatto in modo blando, il virus riprende a "lavorare in altri punti"?? siamo terrorizzati, potrebbe darmi un parere? abbiamo già fatto molte visite per ora non torniamo dal dermatologo....
Per essere precisi prima di osservare la parte arrossata aveva sentito qualche crostina e stupidamente l'ha grattata via, poi si è reso conto ed ha guardato di cosa trattavasi, come le dicevo è un tipo sbadato e l'ha fatto quasi inconsapevolmente il gesto di grattarsi via anche perchè li in quel punto pensava di non avere nulla... lei cosa pensa, sarà un caso grave? Se peggiora gli converrebbe continuare la cura con dosi massime un'altra settimana ?
Grazie anticipate...
Distinti saluti, Dina
[#17] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
SALVE, sembra tutto ok x ora, quella cosa sulla testa non crediamo sia herpes perche ci siamo ricordati ke ce l'aveva gia' a suo tempo, capita ogni tanto perche lui ha la fissa dell'abbronzatura e prende scottature tremende a volte... lo so è sbagliatissimo ma lui è incoscente!
<comunque permangono solo i dolori post-herpetici x il resto tutto ok, grazie mille dell'aiuto datoci finora. cordialissimi saluti
dina - antonio
[#18] dopo  
Utente 700XXX

Iscritto dal 2005
Gent.mo Dottore
purtroppo anke se le cose andavano benissimo fino a ieri, a parte i doloretti post-erpetici, da ieri abbiamo notato (ma ci sembrava impossibile!) ke il naso, una parte colpita dallo zoster , era un pochettino gonfio, logicamente la cosa è minima tanto che non ha assolutamente rossore ne dolore, nulla di nulla, pero' meta' naso, la parte bassa, è effettivamente rotondeggiante e quindi un po gonfia... Non è che x caso sta tornando tutto daccapo?? Io a lui ho detto che è normale perchè non è ancora finito tutto e ci vuole il suo tempo, per non ansiarlo, pero' io sono moolto preoccupata, ho paura perchè lo butterebbe molto giù di morale una recidiva... Crede sia possibile o puo' essere normale? Il naso è di colore normale pero' sia li sia nel resto della zona nervosa colpita sente ancora qualke formicolio . Spero tanto in una sua risposta, sono davvero in ansia... Purtroppo siamo sabato sera e fino lunedi non credo lei sara' collegato (ben che vada) e pure i medici non ci sono volendo rifare una visita di controllo.
La saluto cordialissimamente e la ringrazio con tutto il cuore se potrà rispondermi ancora una volta.
DINA