Utente 113XXX
Gentili dottori, vorrei sapere cosa significa nemaspermi/mcrl. Mi spiego meglio.
1) ho fatto lo spermiogramma presso uno dei pochi laboratori della mia città che consentono di raccogliere il campione direttamente in laboratorio;
2) ritengo che tale laboratorio non sia in linea coi requisiti della who, basti pensare che come valori di riferimento per il NUMERO TOTALE DI NEMASPERMI indica un range tra 60.000 e 100.000, senza specificare l'unità di misura...cercando su internet ho trovato che tale range è sempre affiancato all'acronimo mcrl (nemaspermi/mcrl).
3) Rifarò lo spermiogramma, ma nel frattempo vi chiedo cosa significhi tale acronimo in modo da (attraverso proporzioni matematiche) avere una idea di quale possa essere il valore in milioni/ml, unità prevista dalla organizzazione mondiale della sanità.
Vi allego, inoltre, i risultati dello spermiogramma:

Quantità Ml 3.8 (Ml 1.5 — 5.0)
Colore LATTIGINOSO
Aspetto TORBIDO
Fluidificazione 10 (Completa in 30')
Viscosità NOMALE
PH 9.0 (7.5 — 8.0)

Caratteri Microscopici:

Numero Totale Nemaspermi 55000 (60.000 -100.000)
Nemaspermi mobili all'emissione 70% (60-80)
Nemaspermi mobili dopo 2 h 60% (50-60)
Nemaspermi mobili dopo 4 h 45% (40-50)

Indice di Motilità 3.6 (3 - 4)
Indice di Fertilità 43 (>50 Fertile; Da 5 a 50 Fertilità Possibile; <5 Sterile)
Nemaspermi Normali 85% (60 - 90)

Esame Microscopico: Numerosi nemaspermi numerosi piociti 6-8 emazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
non so per cosa stia l'acronimo mcrl (certo non per microlitro). Eviterei sforzi per interpretare lo spermiogramma eseguito, considerando che la sua attendibilità appare dubbia anche alla luce degli altri valori di riferimento, ora obsoleti (percentuale di ff. normali, eccetera). Le suggerirei di ripetere l'indagine presso altro laboratorio che osservi le linee guida OMS (o WHO che dir si voglia) più recenti. E' comunque prassi riferirsi a 2 spremiagrumi, piuttosto che limitarsi a una singola indagine, anche alla luce della variabilità intrinseca dell'esito dell'indagine stessa. Da ultimo: non dimentichi che lo spermiogramma va interpretato da un Andrologo nel contesto più ampio di una completa valutazione andrologica diretta.
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta. Sono seguito da un andrologo, non mi improvviserei mai a gestire un bene così delicato come la fertilità da solo. Solo che, essendo il prossimo appuntamento fissato tra un mese, volevo sciogliere il nodo.
Comunque, lei ha toccato un nodo dolente: finora non ho trovato un laboratorio "serio". Da un lato, la maggior parte dichiara apertamente di non essere in linea coi parametri who. Dall'altro lato, l'unico laboratorio della mia città che dichiara di rispettare tali parametri non consente di prelevare il campione in loco. Come posso trovare un laboratorio affidabile? C'è un albo? Un numero verde?
Grazie