Utente 368XXX
Spett dr pescatori
Io è mia moglie stiamo cercando di avere un figlio ma purtroppo senza successo.
Mi sono sono recato da un andrologo che prima di visitarmi al tendono mi ha prescritto uno spermiogramma ed una spermiocoltura che riporto i risultati
volume 3
ph 7,5
col biancastro
liquef. a 20' minuti si
aspetto omogeneo
ammassi spermatozoi no
leucociti 3,5 milioni
eritrociti no
cell epit si
batteri nospermatociti no
concentrazione 164 milioni
numero tot 492 milioni
forme mobili 82%
motilità a 30':
statici 18%
non progr 12%
prog lenti 48%
progr rapidi 18%
morfologia 27% normali
Spermiocoltura
Batteri assenti e leucociti alti
Mi reco dall andrologo che mi visita e responso
Prostata normale elastica non dolente . Mi dice che alla visita non trova anomalie . Premetto che sono completamente asintomatico non ho ne disturbi ne bruciori.
Mi da una cura di 2 settimane di ciproxin 1000
Aspetto una settimana dalla fine della cura e ripeto la spermiocoltura che rimane negativa per quanto riguarda i batteri ma invece i leucociti rimangono alti
Si possono eliminare questi leucociti?
Possono questi leucociti crearmi problemi in futuro di erezione se rimangono asintomatici, ?problemi che al momento non ho

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
una concentrazione elevata di leucociti nello sperma non è desiderabile sotto il profilo fertilità (per la produzione di eccessivi radicali liberi che possono danneggiare la funzione degli spermatozoi), ma non hanno un significativo effetto sulla funzione sessuale.
I leucociti seminali elevati possono dipendere da svariati fattori: infezioni seminali (andrebbe fatta ricerca anche per micoplasmi/clamidie), e possibilmente fumo, iperlipemia, sovrappeso.
[#2] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta
Per cui per dare problemi di erezione un eventuale infiammazione alla prostata dovrebbe avere dei sintomi?
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Sostanzialmente si
[#4] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2015
grazie per la risposta
un ultima domanda:
qual'e' il meccanismo che genera deficit erettile nella prostatite?
ed e' uguale per tutte le prostatiti? ( visto che mi sembra ce ne siano 4 tipi diversi)?
grazie in anticipo
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
La sintomatologia, che impedisce un adeguato rilasciamento della muscolatura liscia dei corpi cavernosi. Più la prostatite è sintomatica, più può dare noia all'erezione.
[#6] dopo  
Utente 368XXX

Iscritto dal 2015
grazie per la risposta,
e che da quando mi hanno trovato questi leucociti nello sperma sono entrato nel panico
e ho sempre paura di avere qualcosa dentro di asintomatico che mi crei problemi di erezione,
ultimamente mi sta venendo un ansia da prestazione, nella mia testa dico :non e' che adesso questa infiammazione che per giunta non mi da nessun sintomo o disturbo mi crea problemi a di erezione?
Per cui lei esclude che in assenza totale di sintomi (bruciori od altro) io possa avere problemi di erezione causati da questa presenza di leucociti?
grazie in anticipo
[#7] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Direi che le ho già risposto