Utente 307XXX
Buongiorno,

Vi scrivo per sapere un vostro parere riguardo i miei sintomi che mi seguono da 2 giorni. Sono un ragazzo di 18 anni, ho smesso di fumare, mai bevuto una birra intera o altro, mai drogato o provato qualche canna, sono un tipo ansioso anche molto tra l'altro non in cura. Il mio problema è la paura dei dolori al petto, dato che leggo molti articoli che devono allarmare se si ha dolori al petto e quindi chiedo prima un vostro consiglio se allarmarmi o no (sono nel dubbio), vi descrivo i sintomi con la massima precisione: Dolore\Fitte\Fastidio al petto sui pettorali che a volte si sentono più a sinistra e più a destra altre volte allo sterno (localizzabili più o meno), Dolore al braccio sinistro che a volte prende il gomito a volte l'interno braccio con un fastidio vicino alla spalla sinistra, Strana sensazione allo stomaco (tipo di sbandamento o di vuoto improvviso), Sensazione di stare per avere un infarto da un momento all'altro (senso di morte o svenimento), alcuni episodi di tachicardia. Questo è tutto, questi sintomi mi preoccupano dato che ieri sera verso le 23:30 fino alle 00:00 più o meno, mi vengono improvvisamente delle fitte, dei dolori al petto localizzabili vicino l'osso dello sterno sinistro, questo quando stavo sul letto disteso di lato con le spalle alzate e il braccio che mi manteneva, e da lì partono le preoccupazioni, inizia i fastidi\indolenzimento al collo e alla schiena sempre tra zona alta, che prende tutta la schiena alta che quando mi muovo la sento un pezzo di ghiaccio. Premetto che sto sempre seduto al pc in una posizione molto strana, anche sul letto mi succede. E' necessario una visita immediata? Anche se ho fatto due ECG ed un' ECO tutto nella norma, niente di niente, è necessaria lo stesso? So che è possibile che muoia di infarto, perciò volevo rassicurarmi se i sintomi sono sospetti. Aspetto una risposta con molta pazienza.

Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore
la visita dellaquale ha bisogno, a mio giudizio, è quella di uno psicologo all'altezza, perchè dalle sue parole trapela un'ansia sicuramente patologica che giustifica i suoi sintomi. A 18 anni non pensi al cuore.
Cordialmente
[#2] dopo  


dal 2016
Carissimo dottore,

La ringrazio per la risposta, è stato chiaro e le do ragione al 101%. E' vero, ho 18 anni e proprio questo mi spaventa, mi spaventa nel morire giovane e la causa di questa paura è dovuta che da quando ero più piccolo e ho saputo che tutti possono morire di infarto improvviso a qualsiasi età, la mia paura parte e non si ferma, non credo ci sia rimedio. I dolori che sento mi spaventano, perché mi vengono improvvisamente e l'ansia è scatenata da lì, ad esempio se sono seduto tranquillo e improvvisamente mi viene un dolore al petto o altri sintomi, io vado in paura, non saprò mai se è possibile che sia quello di qui ho paura, quindi non posso andare al sempre al PS per ogni sintomo e chiedo consulti in continuazione. Le volevo chiedere una cosa però stavolta ero senza pensieri a giocare con un mio amico al biliardo, improvvisamente sento che sono affaticato con una leggera tachicardia ma il respiro pesante, il panico mi è venuto ma era lievissimo e subito dopo mi sono tranquillizzato. E' possibile che, non avendo pensieri negativi, ne ansia in quel momento ridendo con il mio amico, possa scatenare senza motivo questa specie di essere affaticamento nel fare qualcosa? Questo è preoccupante o altro? Non credo che stavolta c'entri l'ansia perché non stavo bene in quel momento e mi è preso così. Grazie ancora.

Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Anche se le sarà difficile crederlo gli attacchi di panico vengono scatenati spesso da sintomi banali (che non hanno nulla di patologico), ma che innescano proprio quelle paure delle quali lei ha coscienza....
Le confermo il bisogno di affidarsi a un bravo psicologo.
Saluti
[#4] dopo  


dal 2016
Grazie per la risposta caro dottore.

Capisco quello che ha scritto sopra, quindi in parole povere qualsiasi sintomo mi venga non è patologico? Devo legarlo all'ansia? Grazie ancora.

Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è proprio così.....semplicemente che continuare a rincorrere la necessità di identificare patologie alla base dei suoi sintomi è tipico di soggetti giovani e sani, come lei, che però soffrono di ansia patologica....
[#6] dopo  


dal 2016
Gentile dottore,

La ringrazio ancora. Volevo chiederle un'altra cosa se è possibile, ora le spiego: Circa 20 minuti fa fino ad adesso, avverto una debolezza strana, con bradicardia e senso di svenimento (o morte imminente),difficoltà respiratorie e con qualche dolore al petto a sinistra. Questo non è legato al cuore o potrebbe esserlo? Mi scusi per le mille domande.

Cordialità
[#7] dopo  


dal 2016
Caro dottore, mi scusi se la assillo ma la situazione è tragica. Non so se dirlo ai miei genitori o andare al PS, perché da prima ho avvertito dolore lancinante su tutto l'addome anche dove sta lo stomaco, che prende tutto con dolori al petto, dopo essere andato in bagno mi passa e dopo mentre ero sul letto mi capita di avvertire dolore al braccio sinistro, con un po alla mandibola, alle spalle, al collo, con tachicardia continua e qualche dolorino al petto che durante una tensione pettorale mi fa male un punto preciso: Sullo sterno un po a destra, su quell'osso lì. Non capisco, è tutto così strano, sembra che mi debba prendere l'infarto dottore, davvero sento che è quello. Aspetto con "ansia" una risposta e grazie ancora.
[#8] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Caro signore, a mio giudizio lei non ha bisogno di un cardiologo, ma di uno psicologo (come le ho già detto ripetutamente). Continuare a porre domande nella nostra area senza che riteniamo che i suoi problemi siano di natura cardiologica è solo una perdita di tempo per lei e per noi. Se non ritiene corretta la nostra interpretazione può tranquillamente provvedere differentemente affidandosi all'opinione di un suo cardiologo di fiducia.
Cordialmente
[#9] dopo  


dal 2016
Caro dottore,

A me danno sollievo le vostre risposte, ma subito che mi prende un altro sintomo e mi preoccupo, perciò continuo a porre domande, anche se c'è un problema che avverto da 10 minuti molto strano e preoccupante. Ero sul letto a vedere un video e improvvisamente mi assale una forte tachicardia (se non sbaglio si calcola il battito per 15 secondi e poi si moltiplica per 4) avevo 29 battiti ogni 15 secondi e cioè, il totale è 116, anche se sentivo il cuore "pompare" nel petto, come se rimbombasse nel torace e questo mi ha fatto molto preoccupare causandomi anche un po di tremore. Premetto che da stanotte avverto dolori al petto sempre su un punto preciso, sul pettorale destro che continuava fino ad oggi pomeriggio per poi svanire. Poi mi assale questa tachicardia inspiegata e molto preoccupante, sembra davvero un infarto ma non capisco se lo è. La prego mi scusi per le domande ma questa volta è diverso.
Sono anche un pò raffreddato con mal di gola (forse non mi copro quando esco). Ho davvero paura, è necessario chiamare il 118? Attendo una risposta e mi perdoni ancora.

Cordialità
[#10] dopo  


dal 2016
Caro dottore,

Salve e mi scusi ancora, ma avverto da poco senso di svenimento, dolori al braccio sinistro e intorpidimento alla spalla sx, con affaticabilità e debolezza. E' possibile che questo strano dolore al braccio sx possa essere quel che penso? La ringrazio.

Cordialità